CREDEM SIGLA UN ACCORDO PER LA CESSIONE DI BANCA EUROMOBILIARE (SUISSE) S.A. AL GRUPPO ZARATTINI


reggio emilia 9 giugno Credem rende noto che ha sottoscritto un accordo con Lukos SA, società controllante di BancaZarattini & Co. (Lugano), riguardante la cessione di Banca Euromobiliare (Suisse) S.A; l’accordosi perfezionerà dopo l’ottenimento delle necessarie autorizzazioni da parte delle autorità divigilanza svizzere.Secondo l’accordo, Lukos SA acquisirà da Credem il 100% delle azioni di Banca Euromobiliare(Suisse) S.A., per dare vita, attraverso una successiva fusione con Banca Zarattini & Co., adun’unica banca in grado di offrire qualificati e sofisticati servizi di private banking, assetmanagement e trading ai propri clienti privati ed istituzionali, mettendo a fattore comune evalorizzando le migliori competenze di entrambi gli operatori.Per Credem, la cessione di Banca Euromobiliare (Suisse) S.A. è in linea con la strategia,confermata anche nel piano triennale 2010-2012, volta a concentrarsi sul core business di bancacommerciale domestica, ed è quindi coerente sia con la cessione di Euromobiliare SIM (avvenutanel 2007) sia con la profonda riorganizzazione di Abaxbank realizzata tra il 2009 e il 2010.Il prezzo provvisorio dell’operazione, in base alla situazione patrimoniale della controllatasvizzera al 31 dicembre 2010, si attesta a 53,7 milioni di franchi svizzeri (circa 44 milioni di euro)e prevede il pagamento di circa 48 milioni di franchi svizzeri (circa 39 milioni di euro) alperfezionamento della cessione; per la restante parte del prezzo sono stati concordatimeccanismi di aggiustamento, entro il termine di giugno 2012, sulla base della dinamica degliasset di Banca Euromobiliare (Suisse) S.A.Banca Euromobiliare (Suisse) S.A., presente dal 1999 sulla piazza di Lugano, è specializzatanell’attività di private banking; al 31 dicembre 2010 la Banca gestiva patrimoni per circa 900milioni di franchi svizzeri, pari a circa 700 milioni di euro.Banca Zarattini & Co., che opera sul mercato svizzero dal 1991, è particolarmente attivanell’Asset Management sia per clienti privati sia istituzionali, anche attraverso tecniched’investimento alternative.Nell’operazione il Gruppo Zarattini è stato assistito dal team di Corporate Finance di BSI SA, inqualità di advisor finanziario, e dallo studio BMA Brunoni Mottis e Associati per gli aspetti legali.Credem si è avvalso, per gli aspetti economico e finanziari, della funzione interna “Governo delValore” e per gli aspetti legali della consulenza dello studio Grasso La Torre Morgese Cesàro.Si precisa che tale operazione non riguarda in alcun modo Banca Euromobiliare SpA, istituto didiritto italiano, anch’esso controllato da Credem, specializzato nel private banking con sede aMilano.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet