INDUSTRIALI REGGIO EMILIA LANCIA UNA SERIE DI AZIONI STRAORDINARIE PER FAVORIRE L’ACCESSO AL CREDITO DELLE IMPRESE


REGGIO EMILIA 9 MARZO Industriali Reggio Emilia lancia una serie di interventi straordinari a favore delle aziende in materia di accesso al credito.In particolare, l’Associazione ha deciso di stanziare risorse economiche con l’obiettivo di calmierare il costo degli oneri finanziari per le imprese.Questo stanziamento è costituito in un fondo – denominato Fondo IRE per il credito – che opererà attraverso la collaborazione di Fidindustria Emilia Romagna e Cofire, i due confidi territoriali, cui spetterà il compito di veicolare le operazioni di finanziamento delle imprese verso il sistema bancario.L’intervento del Fondo è disciplinato da un apposito regolamento.Il Fondo IRE permetterà di abbattere di 2 punti percentuali il tasso di interesse applicato sul finanziamento richiesto dall’azienda. L’operazione standard ipotizzata è di importo massimo pari a € 200.000 e della durata massima di 24 mesi, per singola azienda.Attraverso le risorse stanziate dalla Confindustria reggiana sarà anche possibile coprire i costi delle commissioni applicate da Fidindustria Emilia Romagna per il rilascio della garanzia.Il Fondo IRE è accessibile a tutte le imprese associate ad Industriali Reggio Emilia, senza alcun limite dimensionale o settoriale, per tutto l’anno 2012. Sarà rispettato l’ordine cronologico di arrivo delle domande, che dovranno essere presentate direttamente agli uffici dell’Associazione dopo avere preso contatti con il confidi coinvolto.La prenotazione delle risorse del Fondo resterà valida per un periodo di tempo congruo (3 mesi) entro cui occorrerà giungere alla erogazione del finanziamento, in mancanza del quale le risorse torneranno libere e potranno essere destinate ad altri interventi.Il finanziamento in questione è erogato a beneficio dell’impresa associata dal sistema bancario secondo criteri di valutazione del merito creditizio che rimandano ai sistemi di rating adottati dai singoli istituti.“Il perdurare della crisi economica rende necessario assicurare alle aziende la disponibilità di risorse finanziarie che possano favorire il superamento dell’attuale situazione di criticità – afferma Stefano Landi, Presidente di Industriali Reggio Emilia – Anche nella nostra provincia registriamo da un lato una sensibile contrazione degli affidamenti concessi da parte degli Istituti di credito, dall’altro un aumento generalizzato delle condizioni applicate dalle banche. Per questo abbiamo deciso di istituire il Fondo IRE mobilitando delle risorse dell’Associazione. Vogliamo offrire una possibilità in più a quelle aziende che devono fronteggiare l’emergenza credito.” “Si tratta di un’azione molto significativa che l’Associazione compie per favorire l’attività delle imprese associate. – sostiene Ugo Medici, Vice Presidente con delega a Credito, Fisco e Finanza d’impresa – Non solo, oltre allo stanziamento del Fondo IRE, abbiamo deciso di potenziare l’offerta di consulenza attraverso il servizio Desk del Credito, per aiutare le aziende nella pianificazione finanziaria, nella richiesta di nuova finanza alle banche e nel check-up aziendale”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet