ORDINE COMMERCIALISTI REGGIO Il risanamento d’impresa al centro di un convegno nazionale


REGGIO EMILIA 9 OTTOBRE Giunge all’ottava edizione il convegno nazionale dedicato ai temi del risanamento d’impresa organizzato dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili con la collaborazione dell’Ordine degli Avvocati di Reggio Emilia. L’appuntamento dal titolo “I nuovi strumenti di sostegno alle imprese in crisi”, in programma mercoledì 10 ottobre dalle 9 alle 18,30 presso l’auditorium del Centro Malaguzzi di Reggio Emilia (Via Bligny n° 1), conferma la sensibilità e l’impegno dell’ODCEC nella ricerca e nella divulgazione dei temi legati al risanamento d’impresa, una missione che nel tempo ha fatto di Reggio Emilia la città di riferimento in Italia per lo studio sull’argomento e laboratorio di esperienze sul campo. L’edizione di quest’anno si colloca inoltre in un momento particolarmente importante: quello di Reggio Emilia è infatti uno dei primi convegni nazionali ad affrontare il tema del risanamento d’impresa alla luce delle recenti innovazioni normative che consentono riferimenti giuridici di maggiore precisione nella gestione dei concordati.Il coordinamento scientifico è ancora affidato a Sido Bonfatti, presidente del Centro Studi di Diritto Fallimentare di Modena e docente all’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, mentre relatori del convegno sono importanti figure del mondo professionale, accademico e giudiziario. Tra questi Lorenzo Stanghellini e Ilaria Pagni dell’Università di Firenze, Luca Mandrioli, presidente della commissione Crisi e risanamento d’impresa del consiglio nazionale, Giulia Pusterla, membro del CNDCEC con delega all’area della crisi e risanamento d’impresa, Laura Zaccaria, responsabile della Direzione norme e tributi ABI, Giovanni Fanticini, giudice del Tribunale di Reggio Emilia e Paolo Felice Censoni dell’Università di Urbino. Al centro degli interventi il ruolo dei “professionisti d’impresa” nell’attuale difficile congiuntura economica e i nuovi strumenti a loro disposizione per sostenere l’impresa e, di riflesso, l’intera società ad essa legata. Nel pomeriggio avrà luogo una tavola rotonda sugli incentivi al ricorso alle procedure di composizione negoziale della crisi d’impresa che vede protagonisti i magistrati giudici delegati alla sezione fallimentare che giungeranno a Reggio Emilia da tutta Italia.«Il professionista oggi – dichiara Pietro Cantarelli, presidente dell’ODCEC di Reggio Emilia – conferma sempre più il suo ruolo di attore decisivo nella vita dell’impresa, e conseguentemente, della società durante questa crisi. Parlare di ripresa, soprattutto da questa città e in questo periodo, è necessario; dobbiamo incentivare il confronto e la veicolazione delle conoscenze perché gli strumenti a disposizione nostra e delle imprese vengano conosciuti e utilizzati».«Come abbiamo ribadito più volte – prosegue Bruno Bartoli, presidente della commissione di studio Crisi e risanamento d’impresa dell’ODCEC di Reggio Emilia – ormai da troppi anni i professionisti sono chiamati ad intervenire con sempre maggiore intensità a fianco degli imprenditori nella gestione di una crisi economica sempre più preoccupante. Mai come in questi ultimi anni il legislatore è intervenuto inserendo nuovi percorsi giuridici finalizzati a fornire strumenti idonei, per quanto possibile, al mantenimento ed allo sviluppo di quelle buone potenzialità d’impresa là dove, in situazione di crisi aziendale, siano realizzabili concrete ristrutturazioni».

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet