CCREDEM PRIVATE BANKING: UN IMPRENDITORE SU TRE INTERESSATO AL PASSAGGIO GENERAZIONALE DELLA RICCHEZZA-OGGI CONVENTION


REGGIO EMILIA 8 MARZO La trasmissione della ricchezza tra generazioni, l’intestazione fiduciaria e le nuove opportunità sul leasing abitativo, sono questi i principali argomenti dell’incontro che si terrà oggi, a Reggio Emilia, organizzato dalla divisione private banking Credem guidata da Giancarlo Caroli. La giornata è destinata a 70 tra private e corporate banker del gruppo. Tali professionisti sono coinvolti in un progetto che ha l’obiettivo di fornire agli imprenditori clienti sia l’assistenza necessaria alla conduzione dell’impresa, sia la consulenza nella gestione del patrimonio personale. Gli argomenti trattati durante la giornata hanno suscitato forte interesse nella clientela private negli ultimi mesi. Il private banking Credem stima, infatti, che per l’acquisto della seconda casa, almeno il 20% della clientela potrebbe avere forte convenienza all’utilizzo del leasing abitativo, mentre il passaggio generazione della ricchezza interesserebbe circa un terzo dei clienti, in particolare tra gli imprenditori.L’incontro fa parte di un programma di formazione strutturato dalla banca che prevede per il 2011, a livello nazionale, oltre 1500 giornate. Saranno coinvolti nel progetto di formazione tutti i private banker del gruppo, che ad oggi sono 144 di cui 20 operanti a Reggio Emilia e provincia. Nello specifico le attività di training approfondiranno tematiche normative nel 20% delle giornate, mercati finanziari nel 25%, il ruolo sociale del private banker per il 25% e infine l’evoluzione dei modelli di comunicazione e analisi e segmentazione dei bisogni della clientela per il restante 30% dei giorni previsti.Nel corso dell’incontro dell’8 marzo saranno affrontati temi di stretta attualità come la pianificazione successoria per affrontare e risolvere, per tempo e con cognizione di causa, tutte le questioni di natura ereditaria relative alla trasmissione del patrimonio di famiglia. Saranno inoltre approfondite le opportunità derivanti dall’acquisto della seconda casa tramite l’utilizzo del leasing abitativo, forma di finanziamento nella quale il cliente può definire con la massima flessibilità il piano finanziario di rimborso.“Il nostro obiettivo”, ha commentato Giancarlo Caroli, responsabile private banking Credem, “è evidenziare quanto sia importante la formazione e lo sviluppo delle competenze professionali e relazionali dei private banker nella gestione dei risparmi dei clienti e nella costruzione di un solido rapporto fiduciario, basato su un elevato livello qualitativo dei servizi e delle risorse umane impiegate”.A Reggio Emilia il private banking è disponibile in tutte le 12 filiali della banca in stretta sinergia con i due i centri imprese di Reggio Emilia e Guastalla

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet