cna re – BENCHMARKING, CONFRONTARSI PER COMPETERE IL PROF. KEEGAN: “STRUMENTO CHIAVE PER LE PMI”


reggio emilia 6 febbraio Anche la PMI non possono più prescindere dal benchmarking, modus operandi basato sul confronto sistematico che permette alle aziende di compararsi con le migliori e di apprendere da queste per migliorarsi. Lo ha detto a chiare lettere durante il terzo seminario di CNA Industria, organizzato con il patrocinio della Camera di Commercio e in collaborazione con il Banco San Geminiano e San Prospero, l’esperto internazionale Richard Keegan, responsabile di Lean Business e Benachmarking del Dipartimento per la Competitività di Enterprise Ireland, organizzazione governativa irlandese per lo sviluppo e la crescita delle imprese.Guidato dalla sua esperienza internazionale, che lo ha portato a collaborare con continuità con Toyota, Fiat e Ducati, il prof. Keegan ha dimostrato come la pratica del benchmarjking sia in grado di individuare i problemi e soprattutto le priorità dell’azienda ponendola a confronto dei suoi competitor e riuscendo ad evidenziare i punti di forza ed aree di debolezza. “Il benchmarking – ha detto Richard Keegan – è uno specchio che rimanda un’immagine dell’impresa scevra da malintesi o giudizi fondati sulle apparenze e che costringe a fare i conti con la realtà. Basato sul comparare il business e misurare i progressi con costanza, si rivela una pratica preziosa anche per la piccola impresa, un percorso continuo e sistematico di comparazione dei processi improntato al miglioramento. La pratica del Benchmarking si caratterizza con un andamento a spirale che parte dalle acquisizioni più semplici per arrivare alle realizzazioni più complesse: è una buona prassi, anche i collaboratori dell’impresa dovrebbero cogliere le potenzialità di questo strumento”. “L’interesse suscitato dall’intervento di Keegan – commenta Massimo Gandolfi, responsabile provinciale di CNA Industria – ci spinge a continuare sulla strada del benchmarking nell’ottica di fornire alle nostre imprese nuovi strumenti per affrontare il mercato in questo delicato frangente. L’acquisizione da parte della piccola impresa di strumenti e sistemi di analisi che erroneamente si pensano riservati soltanto alla grande impresa, è fondamentale per stimolare un processo di crescita e di confronto e per contribuire al successo dell’impresa in un mercato sempre più selettivo”.Il quarto ed ultimo appuntamento con i seminari di CNA Industria previsto per martedì 7 febbraio alle 17.30 nella sede di CNA Reggio Emilia di via Maiella, in Sala A.Castagnetti, invece è stato rinviato in via preventiva a causa del maltempo. Il seminario “Nuove filiere produttive, dove vanno a produrre i nostri committenti” tenuto dal prof. Ilario Favaretto, ordinario di Politica Economica Apllicata presso l’Università degli Studi di Urbino e direttore del Laboratorio per l’Analisi dello Sviluppo territoriale della stessa Facoltà, viene così rimandato a data da destinarsi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet