Iren, prime mosse per cedere le reti Tlc


reggio emilia 7 aprile La volontà di razionalizzare il business delle reti di telecomunicazioni, era già stata annunciata nell’ambito del piano industriale. Ora Iren muove i primi passi per attuare i suoi propositi in un settore considerato non strategico per il gruppo. Secondo il quotidiano Finanza & Mercati la multiutility avrebbe chiamato Lazard che, in veste di advisor, potrebbe aprire entro aprile la gara di vendita delle reti tlc, asset che, secondo fonti vicine al dossier, avrebbero un valore di 30-40 milioni di euro.In particolare, stiamo parlando di Bt Enìatel, che ha una rete propria di fibre ottiche di circa 1.200 chilometri e di Iride Servizi, controllata di Iren Energia. E sempre secondo Finanza & Mercati ci sarebbe già una lunga lista di big player interessati a questi asset. Ad esempio, Metroweb, proprietaria della più grande rete di fibre ottiche di Milano e della Lombardia. In ballo c’è la costituzione della società per lo sviluppo dell’infrastruttura per reti a banda ultra larga. Un progetto che vede coinvolte Telecom Italia, Vodafone, Wind, Fastweb, H3g, Tiscali e British Telecom. Per i big del settore si preannuncia una vera e propria sfida per la copertura tra Emilia e Piemonte.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet