ALLE FIERE DI REGGIO TORNA “PRECOLLEZIONI”


REGGIO EMILIA 7 GENNAIO “La filiera tessile-abbigliamento ha chiuso il 2010 con una crescita del 4,6% (dopo il calo del 15% nel 2009) e il 2011 dovrebbe portare al consolidamento della ripresa avviata consolidando il ruolo dei produttori italiani, partendo da tessuti e accessori, a livello mondiale”. Angelo Tagliavini che con la AMT di Reggio Emilia organizza “Precollezioni”, il primo evento del calendario 2011 alle Fiere di Reggio Emilia teme solo una variabile: “Il costo delle materie prime: cotone, lana e seta potrebbe continuare a variare anche in modo sensibile”. La reggianissima Precollezioni è una “anteprima assoluta”. Per tre giornate (11-12-13 gennaio ) torna nel cuore del distretto emiliano della moda Precollezioni- Tessuti e accessori. “Saranno ben 130 i produttori di tessuti, di tutti i principali distretti tessili italiani- spiega Tagliavini – che presenteranno direttamente alle grandi firme della moda femminile le idee e le tendenze per le collezioni primavera estate 2012. E’ come sempre una vera anteprima anche rispetto a saloni , nazionali e internazionali, dedicati a questa filiera, la moda, che è di straordinaria importanza per guardare oltre la crisi. I segnali di interesse si avvertono e i produttori annunciano molte novità capaci di rimettere in moto il mercato: il settore della seta nel 2010 è cresciuto quasi del 6% sul 2009.. La fiera a Reggio Emilia è una occasione di verifica, un test per sentire il polso della filiera moda partendo dall’inizio: dal punto di incontro tra stilisti e aziende che Precollezioni garantisce ormai da molti anni e con crescente successo”.Gli espositori di Precollezioni Tessuti e Accessori presentano in anteprima le proprie collezioni nell’ambito di un meeting point che si distingue per il carattere selettivo non solo degli espositori ma anche della clientela. Gli espositori sono aziende (italiane e straniere) di fascia medio-alta. La seta, il cotone, il nylon, il poliestere, il lino nelle sue qualità più pregiate e le fibre sintetiche ad alto contenuto innovativo occupano una posizione di primissimo piano all’interno di Precollezioni con tutte el “grandi firme” dei distretti di Biella, Como e Prato. Stesso discorso per gli accessori, che impegnano il meglio del made in Italy per fantasia, gusto, e scelta dei materiali. Gli accessori: fibbie, ricami, bottoni, etichette rappresentano ormai nella moda il complemento naturale ed indispensabile per la completezza nella realizzazione del prodotto, e Precollezioni garantisce anche agli accessori lo spazio e l’attenzione che meritano visto che sono scelte “a valore aggiunto” altissimo.“In dieci anni abbiamo dimostrato – conclude Aneglo Tagliavini – che Reggio Emilia può avere un ruolo nel panorama fieristico italiano dedicato alla moda. Oggi si tratta di guardare avanti con lungimiranza perché da una esperienza come Precollezioni (due edizioni l’anno, la seconda è in luglio per le anteprime sulle collezioni autunno inverno) può nascere un indotto importante per il Sistema Reggio. Il segreto? E’ la Fiera con il suo carico di novità e di espositori che raggiunge i produttori nel cuore di un maxi distretto dove la moda è al top mondiale”.INFO www.precollezioni.it e www.fierereggioemilia.it

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet