CCIAA REGGIO EMILIA Segnali positivi ma contenuti anche dal manifatturiero dell’Appennino reggiano


REGGIO EMILIA 6 LUGLIO Si evolve, anche se con un ritmo leggermente inferiore a quanto non si osservi per l’intera provincia, l’industria manifatturiera insediata nell’area dell’Appennino.E’ quanto rileva, in sintesi, la prima indagine congiunturale promossa dalla Camera di commercio e focalizzata sull’area.“Si tratta – sottolinea Enrico Bini Presidente dell’Ente – di uno strumento che si aggiunge a quelli già predisposti con l’Osservatorio economico, coesione sociale, legalità e che arricchisce la lettura di un territorio di particolare importanza per la nostra economia ma che esprime alcune difficoltà e diverse vulnerabilità”. La produzione del manifatturiero dell’Appennino rispetto al primo trimestre dello scorso anno risulta in crescita del 3,5% a fronte del 4,0% provinciale mentre il fatturato aumenta del 3,4% a fronte del 4,8% rilevato per l’intera provincia.Congiuntura manifatturiera Appennino reggiano -2011Andamento tendenziale rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente di alcuni indicatoriVariazione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedenteIndicatori 1° trimestre 2011 Appennino reggiano Reggio Emilia Emilia RomagnaProduzione 3,5 4,0 2,8Fatturato totale 3,4 4,8 2,7Fatturato estero 0,1 3,1 3,3Ordini totale 3,9 4,2 3,1Ordini estero 0,1 4,4 3,8Fonte: indagine congiunturale sistema cameraleIn linea con l’evoluzione provinciale anche la crescita degli ordini (+3,9% rispetto al +4,2%), che si ritiene derivino in misura rilevante dal mercato interno. Il fatturato estero delle aziende dell’area cresce infatti solo dello 0,1% a fronte del 3,1% della provincia. Congiuntura manifatturiera Appennino reggiano 2011: alcuni indicatoriIndicatori 1° trimestre 2011 Appennino reggiano Reggio Emilia Emilia RomagnaProduzione assicurata (settimane) 9,6 8,8 10,1Presenza sito web(% sul totale) 32,6 62,0 57,8 Fonte: indagine congiunturale sistema cameralePositivo anche il periodo di produzione assicurato dal portafoglio ordini (9,6 settimane a fronte delle 8,8 dell’intera provincia) mentre le attese circa l’immediato futuro esprimono più preoccupazioni rispetto a quanto non si rilevi per il manifatturiero reggiano nel suo complesso. Gli ordini sono previsti in tendenziale calo (-1 il saldo fra le imprese che prevedono aumenti e quelle che prevedono cali in montagna rispetto al +27 della provincia) mentre la produzione ricade in territorio positivo con un saldo pari a +1 a fronte del +28 dell’intera provincia.Congiuntura manifatturiera 2010-2011: previsioni relative all’andamento nel trimestre successivoa quello di riferimento di alcuni indicatori(differenza tra le percentuali di aziende che prevedono aumenti e quelle che prevedono diminuzioni)Indicatori 1° trimestre 2011 Appennino reggiano Reggio Emilia Emilia RomagnaProduzione +1 +28 +19Fatturato +5 +30 +25Ordini totale -1 +27 +21Ordini esteri -1 +36 +32Fonte: indagine congiunturale sistema cameraleQueste attese ridimensionate si ritiene siano da attribuire al fatto che le imprese dell’Appennino operino in prevalenza con il mercato interno mentre è l’estero, che come di consueto, traina anche in questo periodo il nostro manifatturiero.La prima indagine congiunturale è reperibile, unitamente ai recenti studi realizzati per l’Area dell’Appennino e compendiati nell’Osservatorio dell’Appennino reggiano promosso dalla Camera di commercio sul sito http://osservatorioeconomico.re.it Questi gli studi reperibili: I giovani dell’Appennino reggiano: valori, futuro e identità territoriale Le famiglie della montagna tra speranze e paure Le imprese dell’Appennino oltre la crisi economica Il profilo e il giudizio del turista della montagna reggiana• Indagine turisti• Indagine sui gestori delle attività turisticheIl sito inoltre, mette a disposizione dati statistici aggiornati su popolazione e imprese insediate nell’area dell’Appennino proponendo un’analisi del posizionamento dell’area rispetto ai più ampi aggregati provinciale, regionale e nazionale.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet