cna reggio OBIETTIVO EXPORT: OTTO IMPRESE REGGIANE PRESENTI ALL’AGRISHOW DI SAN PAOLO DEL BRASILE


reggio emilia 5 magggio L’ultima chiamata per l’Agrishow di Ribeirao Preto nello Stato di San Paolo, il principale appuntamento degli operatori brasiliani e sudamericani nel settore delle macchine agricole, è stata effettuata e otto imprese reggiane non solo volute mancare all’appello. Sostenute da CNA Servizio Estero, in collaborazione con la Regione Emilia Romagna, la Camera di Commercio di Reggio Emilia, l’ICE, le Ambasciate di entrambi i Paesi e Unicredit, sono già atterrate sul suolo Brasiliano per partecipare a una fiera di livello internazionale che da oggi a venerdì 6 maggio apre loro le porte del mercato di una nazione che da sola detiene il 22% della superficie arabile del mondo. La missione economica rientra nel progetto “Valorizzazione internazionale della filiera meccanica agricola in Brasile”, che a sua volta si inserisce nell’importante rassegna biennale Momento Italia-Brasile 2011-2012.L’attenzione di CNA Estero, però, non è focalizzata soltanto sulle otto imprese del settore agricolo attualmente in trasferta. Dopo il primo, seguito incontro di mercoledì 20 aprile, era in programma ieri pomeriggio al Classic Hotel il secondo appuntamento di Ester 2011, un ciclo di incontri seminariali e focus paese per paese studiato per affrontare la complessa problematica dell’Internazionalizzazione nell’ottica delle Piccola e Medie Imprese, in collaborazione con Regione Emilia-Romagna ed Ecipar. Sempre dedicata al Brasile, la seconda tappa di Ester 2011 ha approfondito il tema “Finanziamenti internazionali e il sostegno pubblico all’export” sotto la guida del dottor Andrea Tirelli, esperto di international business. A completare il focus sul Brasile sarà poi un terzo incontro previsto per mercoledì 18 maggio alle 14.30 con il dottor Gianfranco Ardenti che spiegherà “Come organizzare l’ingresso in un nuovo mercato, in particolare quello brasiliano”. Aspetti sociali e culturali caratteristici, come costruire una buona relazione interpersonale, la politica economica e doganale brasiliana, l’economia del Paese, i settori di interesse per le aziende italiane e la caratteristiche del sistema bancario e delle forme di pagamento analizzate: nessun aspetto rimarrà in ombra.Dopo aver analizzato aspetti economici, sociali e culturali del Brasile, gli incontri di Ester 2011 proseguiranno fino al 20 dicembre andando ad approfondire altre realtà strategiche per l’export: Paesi Arabi, Russia, Turchia e India. All’ordine del giorno l’importanza delle fiere per entrare in un mercato estero, le problematiche doganali, i rapporti con le banche, i rischi dell’export e le strategie di vendita. Gli incontri avranno una durata di 2 ore e mezza ciascuno sotto la guida di consulenti e dicenti esperti di settore che daranno un taglio pratico alla discussione volto a favorire il dibattito tra i presenti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet