Confapi – Banco S. Geminiano e S.Prospero: I nuovi IncotermS


REGGIO EMILIA 4 MARZO Si è svolto nei giorni scorsi nella Sala Convegni della Sede del Banco S.Geminiano e S.Prospero (via Roma, 4/6 – Reggio Emilia) il convegno “I nuovi Incoterms® 2010”, organizzato da Confapi pmi Reggio Emilia in collaborazione con il Banco S.Geminiano e S.Prospero, che ha visto la presenza di 100 partecipanti. Il seminario, che è stato coordinato da Adeodato Ceci dell’Ufficio Fiscale di Confapi pmi Reggio Emilia, ha illustrato le novità, entrate in vigore il 1° gennaio di quest’anno, apportate dalla Camera di Commercio Internazionale (ICC) di Parigi agli Incoterms: i termini commerciali che individuano obbligazioni, oneri e rischi relativi alla consegna delle merci in un contratto di compravendita internazionale. La nuova edizione è stata aggiornata per aderire meglio alla prassi commerciale e allo sviluppo della logistica verificatisi nell’ultimo decennio, nonché alle attuali esigenze di sicurezza nei trasporti.Il programma ha visto il saluto istituzionale di Cristina Carbognani, Presidente Confapi pmi Reggio Emilia, che ha dichiarato: «Abbiamo ritenuto fondamentale fornire ai nostri associati informazioni chiare ed approfondite sulle nuove normative. Si tratta infatti di un argomento che non ci può cogliere impreparati, soprattutto ora che, per rilanciare le nostre aziende, dobbiamo puntare fortemente sull’internazionalizzazione. Abbiamo raccolto sul tema la disponibilità del BSGSP, con cui collaboriamo da tempo su molti fronti, e insieme abbiamo dato vita a questo importante momento formativo».Silvano Tamagnini, Responsabile Area Reggio Emilia Sud del Banco S.Geminiano e S.Prospero, ha accolto i presenti sottolineando come «nel corso degli ultimi due anni, in concomitanza con una crisi finanziaria ed economica senza precedenti, Confapi e le associazioni di categoria del territorio hanno svolto un importante ruolo, assai attivo anche nel coinvolgere gli istituti di credito – e il Banco S.Geminiano e S.Prospero in prima linea – nei progetti di sostegno finanziario alle imprese e alle famiglie».Il convegno è quindi proseguito con l’intervento di Taddeo Palacchino, Direttore Ufficio Dogane di Reggio Emilia, sul tema “L’approccio comunitario alla sicurezza degli scambi: il ruolo della dogana”.Successivamente la parola è passata a Serse Grisendi, Presidente dell’Associazione Doganalisti dell’Emilia-Romagna, che ha affrontato l’argomento “Problematiche della resa ex works e nuovi scenari nell’internazionalizzazione delle pmi”.Infine Maurizio Favaro, Componente della Commissione Incoterms® della Camera di Commercio Internazionale di Parigi e Professore a contratto dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, ha affrontato tutti gli aspetti tecnici dell’argomento, suscitando in chiusura un vivace dibattito con la platea che chiesto ulteriori informazioni e chiarimenti sulle nuove normative.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet