“PRODURRE IN ITALIA SI PUÒ? LA SFIDA DELLA PRODUTTIVITÀ E DELLA COMPETITIVITÀ” ASSEMBLEA DEL GRUPPO METALMECCANICO DI INDUSTRIALI REGGIO EMILIA


reggio emilia 4 nov In un momento in cui il Paese è chiamato a dare soluzioni alle tante questioni irrisolte che lo riguardano, le imprese metalmeccaniche di Reggio Emilia puntano l’attenzione alle leve su cui agire per affrontare le sfide della competitività del sistema produttivo italiano.Venerdì 4 novembre alle ore 17.00 presso l’Auditorium “Cesare Zavattini” del Teatro Cavallerizza di Reggio Emilia, il Gruppo Metalmeccanico di Industriali Reggio Emilia, in occasione della propria Assemblea Annuale, organizza il convegno “Produrre in Italia si può? La sfida della produttività e della competitività”.Nel corso dell’evento si discuterà di diversi temi di estremo interesse per il mondo produttivo: dai vincoli strutturali che frenano le grandi potenzialità imprenditoriali del Paese, alle relazioni industriali caratterizzate da architettura e logiche consolidate nel tempo, fino alle strategie da adottare per riuscire a internazionalizzarsi mantenendo nel contempo la base produttiva in Italia. Questi ed altri argomenti saranno oggetto della relazione di apertura del Presidente del Gruppo Metalmeccanico Ivano Corghi e degli ospiti che interverranno: innanzitutto il Direttore del Centro Studi di Confindustria Luca Paolazzi, che – dati aggiornati alla mano- cercherà di delineare il quadro economico del nostro Paese e soprattutto delle imprese del settore metalmeccanico; successivamente si confronteranno Pietro Ichino, Senatore e Professore di diritto del lavoro dell’Università Statale di Milano, e Stefano Dolcetta, Amministratore Delegato di Fiamm Spa e Vice Presidente di Federmeccanica, intervistati dalla giornalista de Il Sole 24Ore Nicoletta Picchio.Il convegno sarà anche l’occasione per presentare il nuovo Presidente che guiderà il Gruppo Metalmeccanico per il biennio 2011-2012 e che l’Assemblea eleggerà nel corso della seduta riservata che precederà l’evento pubblico.Il Gruppo Metalmeccanico di Industriali Reggio Emilia, rappresentanza di Federmeccanica, racchiude oltre 300 aziende per circa 23.000 addetti. I settori più significativi sono: elettrodomestico, oleodinamica, macchine agricole e movimento terra, contenitori metallici per alimenti, meccanica tradizionale. Scopo del Gruppo la rappresentanza, la tutela e l’assistenza delle imprese aderenti sia in campo sindacale che economico e più in generale verso Istituzioni ed Enti. Il Gruppo promuove anche iniziative sul settore a livello territoriale.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet