Brevini Power Transmission: “Cresceremo così”Iniziato l’International Meeting 2012 che prelude all’Opening dei nuovi Headquarters a Reggio Emilia


REGGIO EMILIA 4 OTTOBRE 2012 E’ iniziato ieri e si concluderà oggi il Meeting Internazionale Brevini Power Transmission. E’ l’occasione per tracciare i nuovi piani di sviluppo a livello globale aggiornando le strategie lanciate nel 2009 in Cina in occasione dell’inaugurazione dello stabilimento a Yancheng. Sono passati tre anni e il nuovo International Meeting coincide con un’altra inaugurazione, quella programmata per venerdì 5 ottobre alle 10 dei nuovi Headquarters Brevini Power Transmission nell’Area Nord di Reggio Emilia e con il “Porte Aperte” dedicato ai dipendenti del gruppo (oltre 1600 nel mondo) in programma sabato 6 ottobre dalle 10.Il Meeting Internazionale Brevini Power Transmission aperto dal presidente Renato Brevini vede riunita a Reggio Emilia tutta la forza vendita del gruppo da tutto il mondo. “Cresce la nostra presenza nel mondo – ha detto Stefano Brevini, da un anno Global Sales Manager Brevini Power Transmission, – abbiamo aperto nuove filiali, ora sono 26 nel mondo, Turchia e Messico sono le nostre nuove antenne sensibili per affrontare una crisi che combattiamo ogni giorno con nuovi prodotti, nuove soluzioni e con una sempre maggiore vicinanza ai clienti, a quelli consolidati e ricercandone di nuove con tenacia e coraggio. Grazie a poderosi investimenti abbiamo portato la capacità produttiva worldwide (italia, Cina, Germania e USA) a quasi 240mila riduttori l’anno quindi possiamo crescere ancora. Puntiamo nel 2015 a fatturare 470 milioni di euro e abbiamo le potenzialità per centrare questo obiettivo”.Dopo le due giornate legate all’International Meeting 2012 e alla definizione delle nuove strategie operative che saranno parte del Piano Industriale al 2015 è in programma l’Opening dei nuovi headquarters. Un investimento su Reggio Emilia e sull’Italia da 30 milioni di euro.Dopo il taglio del nastro e la benedizione sarà il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi a dare il benvenuto con un videomessaggio ai circa 500 invitati che arriveranno a Reggio Emilia da tutto il mondo.In occasione dell’Opening il presidente del gruppo Renato Brevini ha invitato per una riflessione corale sul futuro l’economista Marco Fortis (vice presidente della Fondazione Edison) che in video conferenza affronterà con il giornalista Stefano Catellani i temi caldi del momento insieme al panel dei relatori che parteciperanno all’Opening: il prof Francesco Caselli (London School of Economics), Pietro Modiano (presidente di Nomisma), Marco Baccanti (vice residente Confindustria Emilia Romagna).Sabato 6 ottobre, sempre dalle 10,30, è in programma una giornata “Porte Aperte” che consentirà ai dipendenti e alle loro famiglie di toccare con mano il risultato del progetto lanciato ormai sette anni fa e lungamente atteso prima entrare nella fase di realizzazione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet