NUOVO DIR GEN E SEMESTRALE OK PER LA BIOERA


CAVRIAGO 31 AGOSTO Il Consiglio di Amministrazione di Bioera S.p.A. ha, inoltre, nominato il nuovo Direttore Generale delGruppo Bioera, dottor Luca Bianconi, nonché il nuovo Dirigente Preposto alla redazione deidocumenti contabili societari di Bioera S.p.A., dottor Davide Guerra.Il dottor Luca Bianconi, membro del Consiglio di Amministrazione di Bioera S.p.A. dallo scorso 31maggio 2011, nel corso della sua esperienza professionale ha ricoperto importanti incarichi in prestigiosiistituti finanziari, tra i quali: HSBC Bank, Bain & Company e Barclays Plc.Il dottor Davide Guerra, già all’interno del Gruppo Bioera dal febbraio 2011, in qualità di Head ofcontrolling della controllata Ki Group e Amministratore Delegato di Organic Oils, è entrato in carica,in data odierna, in Bioera S.p.A. in qualità di Direttore Amministrazione e Controllo ed è stato inoltrenominato Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari di Bioera S.p.A.Davide Guerra, laureato in Economia e legislazione per l’impresa presso l’Università CommercialeLuigi Bocconi di Milano, ha intrapreso la sua carriera professionale nel 2001 in Reconta Ernst & YoungS.p.A. arrivando a ricoprirne il ruolo di dirigente nell’ottobre 2009.Il Consiglio di Amministrazione di Bioera S.p.A., a capo di un gruppo diprimarie aziende operanti nella produzione e distribuzione di prodotti biologici e naturali, e conpartecipazioni in aziende attive nella distribuzione di prodotti alimentari tradizionali nonché nel settoredella cosmetica naturale, riunitosi in data odierna ha esaminato ed approvato la Relazione FinanziariaSemestrale del Gruppo Bioera al 30 giugno 2011, redatta secondo i principi contabili internazionaliIFRS.Al 30 giugno 2011 il Gruppo Bioera ha registrato ricavi consolidati pari ad Euro 22,5 milioni, increscita del 3% rispetto ai Euro 21,9 milioni registrati nello stesso periodo del 2010 e a parità diperimetro di consolidamento.L’EBITDA consolidato contabile al 30 giugno 2011 è pari ad Euro 8,9 milioni, di cui Euro 7,9 milioniriconducibili a proventi non ricorrenti legati all’esdebitazione intervenuta per effetto dell’omologa delConcordato Preventivo ed ulteriori costi non ricorrenti legati al medesimo evento pari ad Euro 0,2milioni. Al netto di tali effetti l’EBITDA consolidato gestionale è stato pari ad Euro 1,2 milioni, inmiglioramento del 34% rispetto ad Euro 0,9 milioni registrati nello stesso periodo del 2010 e a parità diperimetro di consolidamento.Al 30 giugno 2011 l’EBIT contabile è pari a Euro 8,7 milioni – di cui Euro 7,9 milioni riconducibili aproventi non ricorrenti legati all’esdebitazione intervenuta per effetto dell’omologa del ConcordatoPreventivo ed ulteriori costi non ricorrenti legati al medesimo evento pari ad Euro 0,2 milioni. Al nettodi tali effetti l’EBIT consolidato gestionale è stato pari ad Euro 1,0 milioni, in miglioramentorispetto allo stesso periodo dell’anno precedente quando era negativo per Euro 3,9 milioni e a parità diperimetro di consolidamento.Al 30 giugno 2011 l’Utile netto contabile è pari a Euro 10,7 milioni – di cui Euro 7,9 milioniriconducibili a proventi non ricorrenti legati all’esdebitazione intervenuta per effetto dell’omologa delConcordato Preventivo ed ulteriori costi non ricorrenti legati al medesimo evento pari ad Euro 0,2milioni.Alla formazione dei risultati del primo semestre 2011 hanno contribuito le buone performanceregistrate dalla principale controllata Ki Group S.p.A., che nel primo semestre 2011 ha registrato unfatturato pari a Euro 19,6 milioni in crescita del 13% rispetto ai Euro 17,4 milioni registrati nello stessoperiodo dell’esercizio precedente. A livello gestionale1, Ki Group ha chiuso il semestre 2011 con unEBITDA pari ad Euro 1,6 milioni (con un incidenza dell’8,3% sui ricavi) in crescita del 21,3% rispettoagli Euro 1,3 milioni dello stesso periodo del 2010.Inoltre, le controllate Organic Oils S.p.A. e Fonte della Vita S.r.l. hanno contribuito in manieraaggregata ai risultati consolidati del Gruppo per Euro 5,6 milioni in termini di ricavi e per Euro 0,2milioni a livello di EBITDA.L’indebitamento finanziario netto del Gruppo è pari a Euro 9,7 milioni al 30 giugno 2011 rispetto al31 dicembre 2010 quando era pari a Euro 25,4 milioni. Tale variazione è riconducibile, per Euro 9,0milioni all’aumento di capitale sottoscritto da Biofood Italia S.r.l. e per Euro 6,8 milioniall’esdebitazione di debiti finanziari in capo alla Capogruppo, intervenuta per effetto dell’omologa delConcordato Preventivo. L’indebitamento finanziario netto di Bioera S.p.A. al 30 giugno 2011 è pari aEuro 2,9 milioni rispetto al 31 dicembre 2010 quando era pari a Euro 32,2 milioni. La variazione èsostanzialmente riconducibile ai richiamati effetti del Concordato Preventivo ed al successivo e citatoaumento di capitale.Successivamente alla chiusura del semestre, e nello specifico alla data del 13 luglio 2011, si segnala ilbuon fine del processo di riammissione in Borsa della Società, a cui si è accompagnata e conclusa latranche da Euro 6 milioni di un più ampio aumento di capitale di massimi Euro 19 milioni. Il numerodi azioni emesse costituenti il capitale sociale di Bioera S.p.A., successivamente all’avvenuta esecuzionedi tale tranche dell’aumento di capitale, era pari a n. 30.000.250 per un capitale sociale pari a Euro 15,0milioni.E’ in corso di perfezionamento l’ultima tranche dell’aumento di capitale da Euro 3milioni, riservato ai soggetti che risultavano azionisti di Bioera S.p.A. alla data di omologa delConcordato Preventivo intendendosi per tali i soggetti che a tale data, o successivamente in virtù ditrasferimenti del diritto nel frattempo intervenuti, risultino possessori della cedola n. 4 all’attodell’esercizio dell’opzione.Tutti gli eventi e le operazioni significative relative al primo semestre 2011 e gli eventi di rilievoavvenuti successivamente alla chiusura del semestre sono stati oggetto di analitica informativa messa adisposizione sul sito della Società.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet