assemblea bilancio Landi Renzo


reggio emilia 30 aprile L’assemblea ordinaria e straordinaria degli azionisti di Landi Renzo S.p.A. si è riunita in data odiernapresso la sede sociale sotto la presidenza di Stefano Landi.In sede ordinaria l’Assemblea ha:- approvato il bilancio di esercizio al 31 dicembre 2010.Da bilancio consolidato al 31 dicembre 2010 risulta che il fatturato è pari a 302,4 milioni di euro, increscita dell’11,7% rispetto al 2009 (270,8 milioni di euro) grazie al forte incremento registrato in tutti imercati esteri e in particolare in Asia Sud Occidentale (+188%), America (+60%) e Resto del Mondo (+59%).L’EBITDA (margine operativo lordo) a livello consolidato è pari a 45,9 milioni di euro, in crescita del 10,5%rispetto al 2009 (41,6 milioni di euro). L’EBIT (margine operativo netto) a livello consolidato è pari a 33,2milioni di euro (+3,1% rispetto al 2009), dopo ammortamenti per 12,7 milioni di euro in crescita del 35,8%rispetto al 2009 (9,4 milioni di euro). L’utile ante imposte a livello consolidato è pari a 31,1 milioni dieuro, in crescita del 6,3% rispetto al 2009 (29,2 milioni di euro). Il Gruppo registra un utile netto pari a19,5 milioni di euro, in diminuzione del 12,5% rispetto al 2009 (22,2 milioni di euro), anno nel quale sisono registrati benefici fiscali straordinari. La Posizione Finanziaria Netta a livello consolidato è pari a69,5 milioni di euro; la variazione rispetto al 31 dicembre 2009 (41,1 milioni di euro) è attribuibileall’esborso sostenuto per le due acquisizioni strategiche realizzate nel luglio 2010 (A.E.B. S.r.l. in Italia eBaytech Corporation in Usa), parzialmente compensato dal positivo flusso di cassa della gestione corrente.L’Assemblea degli Azionisti ha altresì approvato la distribuzione di un dividendo pari a Euro 0,055 perazione ordinaria al lordo delle ritenute di legge. Il dividendo sarà messo in pagamento, tramite gliintermediari autorizzati, il 26 maggio 2011, con stacco della cedola n. 4 in data 23 maggio 2011.- autorizzato l’acquisto e la disposizione di azioni proprie, previa revoca della delibera assuntadall’Assemblea degli Azionisti del 22 aprile 2010, per quanto non utilizzato.Le principali caratteristiche del programma sono: durata pari a 18 mesi dalla data di deliberazione,numero massimo di azioni ordinarie il cui valore nominale complessivo, incluse le azioni possedute dallaSocietà e dalle società controllate, non ecceda la quinta parte dell’intero capitale da acquistarsi ad unprezzo non inferiore né superiore al 20% rispetto al prezzo di riferimento registrato dal titolo nel giorno diBorsa precedente ogni singolo acquisto.Il Programma è motivato dalle eventuali necessità di acquisto o vendita derivanti da contingenti situazionidel mercato che potrebbero presentarsi, tali da rendere opportune politiche di sostegno della liquidità deltitolo o politiche di investimento, nonché dall’opportunità di utilizzare le azioni in portafoglio comemezzo di pagamento in operazioni di acquisizione di società e inoltre a supporto di possibili piani diassegnazione di azioni ai dipendenti e collaboratori.Il Consiglio di Amministrazione ha altresì deliberato di sottoporre all’Assemblea degli Azionistil’autorizzazione a disporre, in tutto o in parte senza limiti di tempo, delle azioni proprie acquistate ancheprima di aver esaurito gli acquisti, ad un prezzo che non dovrà essere né inferiore né superiore al 20%rispetto al prezzo di riferimento registrato dal titolo nel giorno di Borsa precedente ogni singolaoperazione; tali limiti di prezzo non saranno applicabili nel caso in cui la cessione avvenga nei confronti diComunicato Stampa29 aprile 2011www.landi.it 2dipendenti, amministratori esecutivi e collaboratori del Gruppo nell’ambito di piani di stock option perincentivazione agli stessi rivolti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet