Brevini Fluid Power Al BAUMA 2013 “Segnali di ripresa” nelle applicazioni su machine per le costruzioni


reggio emilia 30 aprile Il mondo delle macchine dedicate all’industria delle costruzioni ogni tre anni si ritrova a Monaco di Baviera per il BAUMA.L’edizione 2013 della fiera (dal 15 al 21 aprile) ha dato segnali incoraggianti, segnali di ripresa. “Nello stand che univa i prodotti Brevini – commenta l’amministratore delegato di Brevini Fluid Power Vito Bonafede- abbiamo registrato un record di presenze anche grazie a soluzioni innovative. Non solo componenti oleodinamici ma anche pacchetti integrati con la trasmissione di potenza che è il punto di forza di Brevini Power Transmission. Il gruppo così può dare ai costruttori di macchine una serie di vantaggi legati alla qualità, all’affidabilità e alla disponibilità del Brevini Group di lavorare in co-progettazione”.Maurizio Brevini, direttore tecnico Brevini Fluid Power sottolinea la valenza di presentare con meeting tecnici e commerciali le nuove soluzioni ai clienti: “soprattutto a quelli nuovi che si possono avvicinare al mondo Brevini”.Al BAUMA 2013 sono arrivati 530mila visitatori che valgono un incremento delle presenze del 26%: “quindi c’è interesse per un settore, le costruzioni, che rimane centrale nel panorama europeo”.Brevini Fluid Power ha realizzato per il Bauma uno stand innovativo progettato dall’arch. Mirka Brevini: “per portare i visitatori dentro le fabbriche dove nascono i componenti oleodinamici e i riduttori anche grazie a una postazione multimediale interattiva”.La novità che ha qualificato Brevini nel panorama composto da 3.420 espositori arrivati da 57 Paesi è certamente il motoriduttore messo a punto per le Industrie Cometto di Cuneo che al Bauma 2013 ha presentato un nuovo sistema per le movimentazioni di grandi macchinari (sezioni di navi, componenti piattaforme off-shore, componenti aereospaziali) che ha applicato l’integrazione tra il motore SH7V55cc e il riduttore CWD2150. Un co design tra Brevini Fluid Power e Brevini Power Transmission che ha pienamente risposto alle esigenze del cliente che chiedeva carichi per asse superiori del 20% rispetto alle soluzioni precedenti.L’appuntamento al Bauma è già fissato dall’11 al 17 aprile 2016 e per quella data dal reparto ricerca e sviluppo Brevini Fluid Power usciranno altre novità: “Abbiamo idee e prodotti per riprendere a crescere e vogliamo farlo insieme ai nostri clienti e ai nostri fornitori” conclude il presidente Renato Brevini.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet