CCFS APPROVA IL BILANCIO 2012


REGGIO EMILIA 3 GIUGNO Si è svolta l’Assemblea di bilancio del Ccfs, il consorzio finanziario nazionale di Legacoop. Nella sua relazione il presidente Lino Versace ha presentato una situazione del Consorzio positiva, pur a fronte di una situazione generale del Paese particolarmente critica. E’ intervenuto all’Assemblea anche il presidente nazionale di Legacoop Giuliano Poletti.L’utile netto dell’esercizio 2012 ammonta ad € 613.821 dopo l’accantonamento di €1.000.000 al fondo rischi su crediti e di euro 1.250.000 al fondo rischi finanziari generali. Il Ccfs, in linea con le proprie politiche prudenziali, ha effettuato svalutazioni per € 11.145.934,00 al fine di riallineare i dati contabili immobiliari ai valori emergenti dalle perizie effettuate da professionisti esterni e le partecipazioni hanno recepito le perdite durevoli di valore utilizzando gran parte dei fondi accantonamenti già esistenti.IL CONTO ECONOMICOIl fatturato del Consorzio nel 2012 si è attestato ad € 53.356.362 e nelle sue componenti caratteristiche è in linea con i dati dell’esercizio precedente. Il dato in valore assoluto è ovviamente poco rilevante nell’attività finanziaria, posto che si accompagna ad un corrispondente aumento dei costi per interessi passivi.Il volume medio di raccolta da soci nel secondo quadrimestre 2012 ha toccato la punta più bassa in termini assoluti degli ultimi 5 anni. A fronte di questa riduzione primaria di liquidità il Consorzio ha mantenuto in termini medi e assoluti i valori di impiego dell’esercizio precedente, mitigando tali effetti facendo maggior ricorso alla raccolta bancaria e scontando direttamente, in termini di redditività, i maggiori costi derivanti dalla provvista bancaria. L’attività di raccolta da soci è ripresa nell’ultimo quadrimestre del 2012 per effetto di un rinnovato rapporto di fiducia del movimento cooperativo nazionale nei confronti del nostro Consorzio. I dividendi erogati dalle società partecipate ammontano a € 3.835.056,00 in significativo aumento rispetto al precedente esercizio.Gli accantonamenti al fondo rischi finanziari generali e al fondo rischi su crediti, per complessivi euro 2.250.000, sono stati prudenzialmente effettuati in relazione a generici e potenziali profili di rischio derivanti dalla distribuzione territoriale e settoriale del monte crediti e dalla continua congiuntura economica particolarmente difficile.Dopo aver effettuato svalutazioni su crediti per € 1.144.118,00 e aver effettuato nuovi accantonamenti per € 1.000.000,00 il consorzio ha un fondo svalutazione crediti al 31.12.2012 pari ad €18.182.270,00 che rapportato al totale dei crediti presenta una percentuale di copertura pari al 2,43% contro il 2,26% dello scorso anno. Facendo un raffronto con le principali otto banche italiane emerge che le stesse presentano un margine di copertura medio dello 0,87%, con un margine massimo pari all’1,52% e minimo pari allo 0,18%.GLI ASSOCIATILa base sociale raggiunge al 31/12 il numero di 1091 aziende associate, composto da 868 società cooperative, 213 società di capitali da loro controllate e 10 tra associazioni e fondazioni. Le nuove adesioni, ammontanti a 28 unità, sono pervenute prevalentemente da società situate nelle regioni settentrionali.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet