Depositata in Consob l’Opa per il delisting di Rcf


reggio emilia 3 gennaioLa finanziaria Treemmea, assieme ad altri offerenti, ha depositato alla Consob il documento di offerta per l’offerta pubblica di acquisto finalizzata al delisting del titolo di Rcf Group, attualmente quotata in borsa a Piazza Affari a Milano.I soci di maggioranza della società di progettazione, produzione e commercializzazione di prodotti e sistemi per l’audio professionale di Reggio Emilia (Treemmea srl, Brookers spa, Participation srl e 7 persone fisiche, tra le quali anche il presidente Alfredo Macchiaverna) avevano anticipato l’intenzione di effettuare il delisting della società già all’inizio di novembre, preannunciando un’offerta pubblica di acquisto totalitaria sulle azioni non possedute del gruppo, pari al 19,743% del capitale di Rcf.Il resto del capitale, invece, è già detenuto dai promotori dell’Opa per il 74,64%, mentre il restante 5,6% è composto da azioni proprie della società. L’offerta avrà luogo tra dicembre 2012 e gennaio 2013 per un controvalore massimo dell’offerta pari a 4,1 milioni di euro. Il corrispettivo offerto agli attuali azionisti sarà pari a 0,65 euro per azione, in contanti. L’offerta pubblica di acquisto è condizionata al raggiungimento, da parte degli offerenti, di una quota pari ad almeno il 90% del capitale di Rcf. Gli offerenti, come si legge in un comunicato di Rcf, “intendono attraverso il delisting far sì che l’emittente possa acquisire una maggiore flessibilità operativa e un’opportuna semplificazione delle procedure di corporate governance”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet