IL BILANCIO DELLA FONDAZIONE MANODORI


REGGIO EMILIA 28 APRILEIl Consiglio Generale della Fondazione Manodori ha approvato il bilancio 2010. L’ente chiude l’esercizio con un avanzo d’esercizio di 9.469.976 euro, al termine di un anno segnato da una persistente crisi economica e finanziaria dei mercati internazionali.Le incertezze dell’attuale scenario dei mercati suggeriscono scelte orientate a cautela e misura, con particolare attenzione al monitoraggio degli investimenti e alla gestione della liquidità per ottimizzare i flussi finanziari e contenere i rischi. È in quest’ottica, che si è iniziato un graduale percorso di diversificazione degli investimenti.Una politica di gestione prudente e l’attenzione costante al contenimento dei costi hanno consentito alla Fondazione Manodori di garantire ancora una volta un solido aiuto al territorio reggiano.Sono stati quindi rispettati gli obiettivi di erogazione per il 2010 con 10 milioni di euro a disposizione per sostenere progetti propri e di enti pubblici, istituzioni culturali e religiose, strutture sanitarie, associazioni, cooperative sociali, oltre 250.000 euro per il Fondo Regionale per il Volontariato e 188.000 per la Fondazione per il Sud. Confermati anche i fondi per il 2011, che assicurano la continuità dei contributi a tante realtà che operano nei settori di assistenza e volontariato, scuola e formazione, arte e cultura, salute pubblica.Il patrimonio della Fondazione Manodori ammonta a 178.566.919 euro con un incremento di 2.367.493 rispetto allo scorso anno, in seguito all’accantonamento di 1.893.995 per la riserva obbligatoria e di 473.499 a riserva per l’integrità del patrimonio.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet