industriali reggio emilia “FARE RETI D’IMPRESA – reti e aggregazioni per migliorare la capacità di innovare e competere”


reggio emilia 28 marzo Industriali Reggio Emilia ha organizzato il seminario “Fare Reti d’impresa – reti e aggregazioni per migliorare la capacità di innovare e competere” cui hanno partecipato oltre 50 imprese associate.Il seminario aveva l’obiettivo di illustrare lo strumento del contratto di rete e presentare le opportunità offerte dal nuovo servizio di Industriali Reggio Emilia “Sportello Reti” promosso in collaborazione con una qualificata società di consulenza.Lo “Sportello Reti” offre – a tutte le imprese associate interessate al tema – consulenza personalizzata per la realizzazione di reti e aggregazioni e, se necessario, assiste le aziende nell’individua¬zione dei partner con cui aggregarsi. L’Iniziativa è svolta grazie anche al contributo della Camera di Commercio.“Oggi le piccole imprese faticano a rimanere competitive – ha affermato, nel corso del seminario, Enzo Bartoli, Vice Presidente con delega a PMI e Filiere Produttive di Industriali Reggio Emilia – La conquista di nuovi mercati impegna ingenti risorse finanziarie e richiede sforzi organizzativi spesso non alla loro portata. Allo stesso modo gli investimenti in ricerca e innovazione, determinanti per creare nuovi prodotti, sono poco praticati per le forti difficoltà sia a reperire le risorse sia a costruire rapporti con università e centri di ricerca.La collaborazione tra imprese, specie per quelle più piccole e che non realizzano un prodotto proprio, rappresenta allora uno dei principali elementi per aumentare la capacità di innovare e restare competitivi. Grazie allo Sportello Reti– continua il Vice Presidente – sarà quindi possibile progettare e realizzare alleanze tra PMI motivate a crescere e a competere at¬traverso un rafforzamento delle dimensioni, reso oggi necessario dall’ampiezza e complessità degli scenari di riferimento”. Oltre al Vice Presidente Bartoli che ha aperto i lavori hanno partecipato all’incontro: Mariacristina Gherpelli Presidente della Piccola Industria di Confindustria Emilia Romagna che ha presentato le iniziative realizzate in ambito regionale, l’Avvocato Giancarlo Barbieri dello studio Sutich Barbieri Sutich che ha illustrato il nuovo contratto di rete e gli altri strumenti disponibili per collaborare tra imprese e Paolo di Marco, consulente aziendale che ha definito cosa vuol dire fare reti di imprese.Nel corso del seminario sono state presentate, inoltre, due testimonianze di imprenditori: Barbara Franchini ha illustrato il caso di netMADE una rete di imprese della provincia di Reggio operante nel settore gomma e plastica; Ivano Corsini ha invece presentato il caso di un gruppo di piccole imprese della provincia di Bologna che ha dato vita alla rete denominata O1 WIRING. Ha concluso il seminario Fulvio D’Alvia direttore dell’Agenzia Nazionale di Confindustria RetImpresa

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet