Coopsette guarda al mercato estero: Turchia in primo piano


reggio emilia 27 giugno Si è svolta a Reggio Emilia, presso il Teatro “Romolo Valli”, l’Assemblea Generaledei soci per l’approvazione del Bilancio relativo all’esercizio 2010. A conclusione dei lavori, accompagnata da unariflessione del prof. Romano Prodi sul tema “Il mondo è rotondo e rotola in fretta. Come inseguirlo?”.Il Bilancio consolidato evidenzia un giro d’affari di 438 milioni di euro, sviluppato principalmente suimercati delle infrastrutture pubbliche e dello sviluppo immobiliare.Pur in un quadro caratterizzato ancora dalla crisi, l’Ebitda si attesta a 26,5 milioni di euro, l’utile primadelle imposte è pari a 4.200.000 euro e l’utile netto è di 1 milione di euro.Il portafoglio dei progetti in promozione e dei lavori acquisiti si attesta sui 2,5 miliardi di euro edesprime forti potenzialità per i prossimi esercizi.Per quanto riguarda la situazione patrimoniale, il dato più caratterizzante è rappresentato dal patrimonionetto, pari a 287 milioni di euro, a conferma della solidità della Cooperativa.Rispetto al 2009, è da segnalare un ulteriore miglioramento della posizione finanziaria netta, pari a 67milioni di euro.I risultati dell’esercizio sono stati condizionati, naturalmente, dalla forte crisi che ha colpito in primo luogo lafinanza e il mercato immobiliare; nonostante questo, l’azienda è riuscita a salvaguardare la piena continuitàlavorativa dei propri soci e dipendenti.Di particolare rilievo strategico, è la scelta della Cooperativa di intensificare la propria attività suimercati esteri, non solo per le Divisioni Methis e Teleya, che già da tempo vi operano, ma soprattutto nelmercato delle Infrastrutture.Coopsette ha iniziato a sviluppare progetti nel mercato delle infrastrutture ferroviarie,soprattutto in Turchia, avanzando proposte e partecipando a gare pubbliche per la realizzazionedi metropolitane, metrotranvie e ferrovie, in partnership con imprese locali. In particolare,l’associazione d’impresa guidata da Coopsette ha presentato la migliore offerta perl’estensione della tranvia di Kayseri, importante città della Turchia centrale.Per quanto riguarda le prospettive future, particolare rilievo assumono le importanti acquisizioni sul mercatodelle concessioni autostradali e delle infrastrutture.Le opere attualmente acquisite nel mercato delle concessioni autostradali, in partnership con altri operatori,sono: l’autostrada regionale Cremona – Mantova, la Tangenziale Est Esterna di Milano e l’autostradaCispadana Reggiolo-Ferrara sud.Sul mercato degli appalti pubblici, sono da segnalare la sottoscrizione del contratto di appalto per larealizzazione del nuovo Palazzo della Regione Piemonte, che diventerà la torre più alta d’Italia, e l’avvio deilavori per il Termovalorizzatore di Torino.Proseguono inoltre due importanti opere come la Stazione Tiburtina a Roma, il Passante ferroviario e laNuova Stazione Alta Velocità a Firenze.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet