Parte il gran concorso dei LAMBRUSCHI


REGGIO EMILIA 26 MAGGIO E’ tutto dedicato ai Lambruschi che portano il made in Italy in giro per il mondo il concorso ‘Matilde di Canossa – Terre di Lambrusco 2011’ . Oltre duecento iscritti all’inizio dei lavori di valutazione nelle sale del Castello Matildico del Bianello. Ben 147 i vini a Denominazione di Origine Controllata (Dop) e 57 i vini vini ad Indicazione Geografica Tipica (Igp) provenienti da Reggio Emilia, Modena, Mantova e Parma.Oggi e domani saranno al lavoro cinque commissioni con il compito, ognuna, di valutare i campioni di vino lambrusco rese rigorosamente anonime sotto la visione di un legale. Di ogni commissione sono parte tre enologi, un sommelier e un giornalista di stampa specializzata che, di fatto, racconteranno anche del nostro territorio”.E’ l’unico concorso rivolto solo al Lambrusco in Italia. Il “Matilde di Canossa – Terre di Lambrusco” promosso dalla Camera di Commercio di Reggio Emilia vanta l’autorizzazione del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, unita ai patrocini della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Reggio Emilia e del Comune di Quattro Castella e si avvale della preziosa collaborazione di Assoenologi, della sezione emiliana dell’Ais (Associazione italiana sommelier) e dei quattro Consorzi che operano nelle zone tipiche di produzione del Lambrusco: Consorzio per la promozione dei marchi storici dei vini reggiani, Consorzio marchio storico dei lambruschi Modenesi, Consorzio volontario per la tutela dei vini dei colli di Parma e Consorzio volontario del lambrusco mantovano Doc.Il 25 giugno il Castello di Bianello è in programma la degustazione dei lambruschi selezionati aperta al pubblico.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet