INDUSTRIALI REGGIO EMILIA CRITERI DI VALUTAZIONE AZIENDALE IN PERIODO DI CRISI – CONFRONTO TRA BANCHE E IMPRESE


REGGIO EMILIA 25 OTTOBRELa crisi finanziaria ha determinato un profondo cambiamento nel rapporto tra banca e impresa, inducendo da un lato il sistema bancario ad affrontare con maggiore rigore i processi di valutazione del merito creditizio e dall’altro le imprese a rappresentare l’operatività aziendale anche sotto il profilo qualitativo oltre che quantitativo fornendo maggiori informazioni prospettiche sul proprio business aziendale. Su queste tematiche Industriali Reggio Emilia, in collaborazione con AICIB, l’Associazione Italiana Corporate & Investment Banking, il prossimo mercoledì 26 ottobre alle ore 15.30 organizza un incontro presso la sede di via Toschi, con il duplice obiettivo di stimolare un confronto tra le aziende e istituti di credito nonché fare emergere le esperienze di aziende e banche sulla condivisione delle informazioni qualitative che possono rivelarsi cruciali nel rappresentare il business aziendale e le prospettive di sviluppo.I lavori saranno aperti dagli interventi di Ugo Medici, Vice Presidente Industriali Reggio Emilia con delega a Credito, Finanza e Politiche fiscali, e Clara De Braud, docente presso l’Università Cattolica di Milano e Segretario Generale AICIB. Successivamente si confronteranno all’interno di una tavola rotonda condotta da Stefano Catellani, giornalista di Milano Finanza, i rappresentanti degli istituti di credito Corrado Savigni, Direttore Divisione Corporate Banca Popolare Emilia Romagna, Massimo Arduini, Responsabile Business Imprese Credito Emiliano e Vincenzo Aloe, Responsabile Direzione Imprese Gruppo Cariparma Crédit Agricole, con gli imprenditori Fabio Belli, Amministratore Delegato Fagioli SpA, Enrico Grassi, Presidente Elettric 80 SpA, ed Enrico Zini, Presidente Zini & Zambelli Costruzioni Srl. “Questo incontro rappresenta un nuovo momento di riflessione sulla delicata relazione tra banche e imprese, ma soprattutto sull’importanza che rivestono oggi le informazioni di carattere qualitativo nella valutazione del rischio aziendale – afferma Ugo Medici, Vice Presidente di Industriali Reggio Emilia – . Si tratta di un‘iniziativa con cui intendiamo aprire un confronto fra banche ed imprese sugli aspetti qualitativi che identificano il valore dell’azienda e contribuiscono a migliorarne la capacità competitiva. L’iniziativa si inquadra nell’attività condotta dall’Associazione, in una fase congiunturale difficile e complicata, per facilitare i rapporti banca-impresa e sostenere le aziende nell’accesso al credito. In tale prospettiva sono stati messi in campo accordi creditizi e servizi dedicati. L’ultimo in ordine di tempo è IQC, un Fascicolo informativo redatto con la collaborazione di specifici consulenti per presentare al meglio il business aziendale, anche nei suoi aspetti qualitativi; questo documento che è completamente gratuito per gli associati, può rappresentare uno supporto molto efficace, soprattutto per le PMI, nel momento in cui l’azienda richiede alla Banca nuovi finanziamenti, a cui si aggiungono condizioni di favore e un canale preferenziale”.“Uno degli scopi della nostra Associazione è ricercare nuove opportunità per approfondire e migliorare i rapporti tra banca e realtà imprenditoriali: vogliamo, essere un “laboratorio di idee” attraverso la discussione e lo sviluppo di progetti concreti – dichiara Clara de Braud, Segretario Generale AICIB – Affrontare il tema degli asset intangibili, quale leva gestionale per valorizzare la ricchezza intrinseca delle imprese, rappresenta uno dei grandi temi su cui AICIB, che fa riferimento all’Università Cattolica e raggruppa le principali imprese e banche, sta lavorando da un paio d’anni. E’ stata realizzata una ricerca applicata, con un panel di 147 imprese, ed abbiamo organizzato già 7 convegni con la collaborazione delle principali Associazioni Industriali del Paese, con l’obiettivo di diffondere la cultura e la condivisione su questo fondamentale aspetto del rapporto banca-impresa”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet