Molto partecipato il seminario organizzato dalla CCIAA sulla sicurezza e vigilanza dei prodotti: “l’etichettatura dei prodotti tessili”


REGGIO EMILIA 24/3/2011 L’Aula Magna di Palazzo Scaruffi gremita, con partecipanti provenienti non solo da Reggio Emilia e provincia, ma anche da molte province italiane (Treviso, Trieste, Mantova, Parma, Rovigo, Modena); attenzione e partecipazione in aula; dibattito e quesiti vivaci ed interattivi.Questi gli elementi che hanno decretato il successo dell’iniziativa organizzata nel pomeriggio di giovedì 24 marzo dalla Camera di Commercio sulla sicurezza dei prodotti: i prodotti tessili.Si sono susseguiti nelle illustrazioni previste da programma Matteo Ruozzi Responsabile del Servizio Relazioni Esterne, E-Government e Tutela del Mercato della Camera di Commercio, che ha delineato il settore ed illustrato il ruolo dall’Ente reggiano nella sicurezza e vigilanza prodotti; Nicola Manenti, Avvocato del Foro di Reggio Emilia, che ha illustrato la normativa che regola il settore delle etichettature tessili e i diritti contrattuali e vincoli negoziali istituiti tra consumatori e imprese; Vittorio Cianci, Titolare del laboratorio di analisi Lart Tessile di Carpi, che ha illustrato, in relazione alle etichettature dei prodotti tessili, la corretta manutenzione e comprensione della composizione e una rassegna dei più comuni danni e conseguenze sulla salubrità del consumatore. Il settore tessile rappresenta un ramo molto importante per l’economia reggiana sia a livello numerico che di fatturato; oltre a nomi prestigiosi conosciuti in tutto il mondo, il settore annovera più di 2.500 imprese che a vario titolo operano a livello provinciale nel settore: dalle 1.534 imprese di produzione, ai 94 intermediari fino ai 900 commercianti all’ingrosso e al dettaglio.Soddisfazione per la riuscita della giornata espressa anche dal Presidente dell’Ente camerale reggiano Enrico Bini: “difficilmente si riescono a riunire allo stesso tavolo, in un clima costruttivo e coeso, i vari attori coinvolti in un processo produttivo. Tutti presenti a questo momento formativo/informativo: dalle imprese del settore ai consumatori, dalle associazioni di impresa alle associazioni dei consumatori, dai professionisti ai militari delle forze dell’ordine. Tutti riuniti per approfondire il tema della tutela e della regolazione del mercato, della fede pubblica, della legalità in generale. Tre aspetti fondamentali per una sana crescita dell’economia provinciale. Elementi che la Camera di Commercio ha messo, fin dall’inizio del mio mandato, in primo piano. Ritengo quanto mai opportuno, a maggior ragione in una fase economica come questa, promuovere forme di legalità a favore dei consumatori ma anche delle imprese che correttamente operano sul mercato, con un’azione intensa anche sulla “leva preventiva”, assumendo un ruolo di facilitatore per la comprensione dei diritti e dei doveri che ciascun soggetto coinvolto detiene. La buona riuscita della giornata ed il gradimento ricevuto, ci danno ancor più spinta nel continuare sulla strada intrapresa. Il prossimo appuntamento sulla sicurezza prodotti e vigilanza del mercato è fissato per il 14 aprile: i giocattoli saranno i protagonisti del seminario, che auspico partecipato come quello di oggi ”

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet