LA FAGIOLI RIACQUISTA DAL FONDO F2i QUOTE DI RIVALTA SCRIVIA


S.ILARIO D’ENZA 24 OTTOBRE F2i completa l’uscita da Interporto Rivalta Scrivia gia’ annunciata lo scorso inverno rivendendo al Gruppo Fagioli la sua quota di minoranza. Fagioli Finance, holding controllata da Alessandro Fagioli, ha riacquistato il 22,7% in mano al fondo di Vito Gamberale salendo a oltre il 90% nel capitale della societa’ di Tortona. L’operazione – si legge in una nota – ha un valore di 35,5 milioni ed e’ stata finanziata da un pool di istituti di credito: la transazione punta a rafforzare la governance dell’interporto piemontese “creando nuove occasioni di crescita e sviluppo della piattaforma multifunzionale logistica di Rivalta Scrivia che, nel triennio 2009-11, ha effettuato investimenti superiori ai 50 milioni e registrato una crescita dei ricavi superiore al 30%. Per F2i si tratta del primo disinvestimento dal lancio del suo fondo nel 2007. Il fondo per le infrastrutture aveva rilevato la quota dell’interporto nella primavera del 2009 con un’opzione ad incrementarla fino al 35%: in quell’occasione F2i aveva deliberato di investire fino a circa 60 milioni per almeno il 35%, ma il progetto non ha poi avuto seguitoAssetto azionario rinnovato per l’Interporto di Rivalta Scrivia, la più grande infrastruttura logistica a conduzione diretta presente in Italia, situata nel cuore delle grandi direttrici logistiche del Nord Italia e in grado di garantire l’intera gestione del ciclo distributivo operativo e le attività di movimentazione delle merci. 

Fagioli Finance S.p.A. – holding del Gruppo Fagioli, azienda leader nel comparto dell’ingegneria applicata ai trasporti e dei sollevamenti eccezionali, controllata al 100% da Alessandro Fagioli – ha infatti riacquisito il 22,7% di Interporto Rivalta Scrivia da F2i – Fondi Italiani per le Infrastrutture. 

L’operazione, del valore di 35,5 milioni di euro e finanziata da un pool di istituti di credito, è stata perfezionata tramite la costituzione di una società veicolo – Logistica Italia – controllata al 100% da Fagioli Finance S.p.A. ed è volta a rafforzare la governance dell’Interporto creando nuove occasioni di crescita e sviluppo della piattaforma logistica multifunzionale di Rivalta Scrivia che, nel triennio 2009-2011, ha effettuato investimenti superiori ai 50 milioni di euro per lo sviluppo delle attività operative (entro il 2012 è prevista l’ultimazione di circa 100mila metri quadrati di nuovi magazzini) e ha fatto registrare una crescita dei ricavi superiore al 30%. 

A seguito dell’operazione il Gruppo Fagioli consolida ulteriormente la propria posizione di socio di riferimento all’interno della compagine azionaria dell’Interporto di Rivalta Scrivia superando la soglia del 90%.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet