A Reggio seminario della CCIAA sulla modificata normativa delle manifestazioni a premio


REGGIO EMILAI 24 GENNAIO Ha registrato il tutto esaurito l’Aula Magna di palazzo Scaruffi, con partecipanti provenienti non solo dal reggiano ma anche da molte altre province (Ravenna, Milano, Ferrara, Modena, Parma, Bologna, Monza Brianza), in occasione del seminario sulle manifestazioni a premio: partecipazione, dibattito e quesiti vivaci ed interattivi sono stati gli elementi che hanno decretato il successo dell’iniziativa organizzata dalla Camera di Commercio.Si sono susseguiti nelle illustrazioni previste da programma Matteo Ruozzi Responsabile del Servizio Relazioni Esterne, E-Government e Tutela del Mercato della Camera di Commercio, che ha illustrato il ruolo e le possibilità offerte dall’Ente reggiano nella gestione delle manifestazioni a premio; Giuseppe Novelli, Funzionario del Ministero dello Sviluppo Economico – Ufficio Manifestazioni a Premio, che ha illustrato le recenti novità introdotte dalla normativa inerenti la nuova comunicazione per via telematica delle Manifestazioni a Premio “Prema on line”; Giuseppe Di Tria, Funzionario dell’Agenzia delle Entrate di Reggio Emilia, che ha illustrato il regime fiscale delle manifestazioni a premio. Organizzatori di operazioni e concorsi a premio, agenzie di promozione, professionisti, associazioni di categoria, associazioni dei consumatori si sono confrontati con i relatori sulle modalità di realizzazione delle manifestazioni a premio organizzate da produttori e/o rivenditori di beni e servizi che ricorrono sempre più spesso ai concorsi e alle operazioni a premio per stimolare gli acquisti, incrementare le vendite, promuovere l’immagine aziendale oltre che gratificare i consumatori fedeli ad un determinato marchio o prodotto.La Camera di Commercio negli ultimi anni ha già gestito più di 100 concorsi, soprattutto di centri commerciali, concorsi che hanno messo in palio ragguardevoli monte-premi. Il ruolo della Camera di Commercio è quello di assicurare la tutela del consumatore e della fede pubblica, garantendo un corretto andamento di tutte le fasi normativamente previste.Soddisfazione per la riuscita della giornata espressa anche dal Presidente dell’Ente camerale reggiano Enrico Bini “La tutela e la regolazione del mercato, della fede pubblica, della legalità in generale, rappresentano fattori importanti per una sana crescita dell’economia provinciale. Elementi che la Camera di Commercio ha messo già da qualche tempo in primo piano. Ritengo quanto mai opportuno, a maggior ragione in una fase economica come questa, promuovere forme di legalità a favore dei consumatori ma anche delle imprese che correttamente operano sul mercato, con un’azione intensa anche sulla “leva preventiva”, assumendo un ruolo di facilitatore per la comprensione dei diritti e dei doveri che ciascun soggetto coinvolto detiene. La buona riuscita della giornata ed il gradimento ricevuto, ci danno ancor più spinta nel continuare sulla strada intrapresa.”

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet