GRANITIFIANDRE – CON MAXIMUM /300X150 DIALOGO SULLE GRANDI CERAMICHE: EVOLUZIONE E SUPERAMENTO DEI LIMITI


REGGIO EMILIA 23 SETTEMBRE In occasione del Cersaie 2011 e del 50° dalla fondazione la GranitiFiandre di Castellarano ha presentato le nuove maxi lastre 300×150 in due spessori: 6 mm per i pavimenti e 3 mm per i rivestimenti. Maximum è levigabile consente di immaginare nuove applicazioni legate al mondo dell’architettura e del design.Si tratta di una innovazione di grande rilevanza che arriva a soli due anni dal lancio di Active, la lastra ceramica eco-attiva.Il presidente e amm del di Fiandre Graziano Verdi ha avviato il DIALOGO SULLE GRANDI CERAMICHE: EVOLUZIONE E SUPERAMENTO DEI LIMITI nello studio dell’arch. Iosa Ghini a Bologna con Massimo IosaGhini.ùUna nuova tappa che sposta sempre oltre il traguardo da raggiungere e che sprona GranitiFiandre a tendere verso il nuovo, verso l’avanguardia della ricerca sin dagli albori della sua storia. Da 50 anni negli stabilimenti produttivi GranitiFiandre a Castellarano ( e ora anche in USA e Germania) si forgia la materia del futuro, un domani che la filosofia aziendale tutela grazie ad una rigorosa policy ambientale: risparmio energetico, attenzione al contenimento e alla riduzione delle emissioni in atmosfera, abbattimento delle emissioni in acqua, riutilizzo e riciclaggio degli scarti di processo che assicurano un’importante riduzione nel consumo di materie prime naturali, sono azioni che fanno di GranitiFiandre e dei suoi prodotti un modello di ecosostenibilità industriale.Graziano Verdi, nel corso di una cena di Gala organizzata al CAAB di Bologna con centinaia di ospiti da tutto il mondo ha rilanciato i temi legati all’etica e alla sostenibilità del fare impersa.La crisi che attanaglia il mondo è evidente ma Fiandre in Usa (dove opera con Stone Peak)nel 2011 conta di chiudere con un aumento di fatturato di oltre il 10% e in Germania dove opera con PorcelainGres la crescita salrà circa del 6-7%.. Il mercato italiano, e si tratterebbe di un ottimo risultato, rimarrà sui livelli di fatturato del 2010.Le amxi lastre sono presentate al 29° Cersaie che chiude domenica anche nelle linee firmate IRIS Ceramica e Ariostea. le aziende che fanno riferimento a Romano Minozzi hanno spinto a fondo sull’innovazione e i risultati si vedono.I primi 50 anni sono alle spalle ma , come ha ricordato Graziano Verdi, “IL MEGLIO DEVE ANCORA VENIRE”

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet