CASALI: UVE SANE E ALTA QUALITÁ NELLA VENDEMMIA 2011


scandiano 23 settembre Gradazioni alcoliche più alte, minori quantità prodotte e un’elevata qualità dei vini, con bianchi corposi e profumati e rossi carichi e dal colore intenso. È quanto promette la vendemmia 2011 di Casali Viticultori, la storica Cantina con sede a Pratissolo di Scandiano, che traccia un primo bilancio della stagione produttiva attuale.La raccolta delle uve nei vigneti della cantina di Pratissolo di Scandiano è stata influenzata in particolare da una maturazione anticipata dell’uva, dovuta alle elevate temperature di agosto. Le condizioni ambientali registrate durante la stagione estiva hanno influito positivamente sulla salute e il grado di sviluppo ottimale dei grappoli, da cui sono nati basi e mosti che lasciano presagire un’elevata qualità dei vini.La produzione di uve rosse è stata inferiore rispetto agli anni precedenti, con una minore resa di mosto che ha favorito una forte concentrazione e una qualità elevata. Una superiore carica tannica conferirà inoltre ai rossi di questa vendemmia una maggiore intensità di colore e di gusto.Per quanto riguarda i bianchi, le quantità restano contenute, in linea con gli anni precedenti. Le condizioni climatiche in cui sono cresciute le uve determineranno probabilmente vini profumati e di grande corpo, con gradazioni alcoliche più alte della media.“Possiamo considerarci molto soddisfatti – ha commentato l’AD e Direttore Export di Casali Viticultori Giovanni Sidoli – siamo riusciti a far fronte alle difficoltà legate alla precoce maturazione e al caldo che ha rischiato di scottare le uve e prevediamo vini di ottima qualità da questa vendemmia”.Casali Viticultori ha iniziato la raccolta delle uve il 22 agosto, l’attività dovrebbe terminare prima del mese di ottobre, con alcune settimane di anticipo rispetto agli anni precedenti. Tra i vitigni di punta coltivati dalla cantina di Pratissolo di Scandiano, i Lambruschi, alla base di etichette come il Pra’ di Bosso e il SanRuffino, il Malbo Gentile che dà vita al Campo delle More e l’Uva Spergola, con cui vengono prodotti vini quali lo spumante Ca’ Besina e il bianco classico Albòre.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet