UniCredit per l’Italia: 800 milioni di euro per Reggio Emilia


reggio emilia 23 maggio Cinque miliardi di euro per l’Emilia Romagna, 800 milioni per l’area reggiana. Non sono solo numeri, è un impegno concreto per il territorio, quello presentato oggi da UniCredit a Reggio Emilia. Un duplice impegno che, più in generale, l’istituto porterà avanti da oggi al 2015: mettere a disposizione 9 miliardi di euro per le imprese del Centro Nord (Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Marche) e accompagnare 3500 aziende di questo territorio nel percorso di internazionalizzazione. Questi gli obiettivi di “UniCredit per il Centro Nord” che costituisce la declinazione territoriale di “UniCredit per l’Italia”, il manifesto di UniCredit per l’economia del Paese, presentato lo scorso marzo a Roma. Nell’ambito del piano portato avanti dal Gruppo, circa 5 miliardi di euro sono destinati allo sviluppo dell’Emilia Romagna e, più in dettaglio, circa 800 milioni sono stati stanziati per supportare le imprese di Reggio Emilia. In che modo? A spiegarlo sono stati questa mattina, presso la Camera di Commercio di Reggio Emilia, Luca Lorenzi, Responsabile di Territorio Centro Nord UniCredit; e Giampiero Bergami, Direttore Network Emilia Romagna UniCredit; insieme con Massimo Morselli, Direttore Commerciale Reggio Emilia UniCredit, e Livio Stellati, Direttore Commerciale Reggio Emilia Nord UniCredit. I contenuti del piano operativo sono stati illustrati a Enrico Bini, Presidente della CCIA di Reggio Emilia; Sonia Masini, Presidente della Provincia di Reggio Emilia; Ugo Ferrari, Assessore del Comune di Reggio Emilia; e ai rappresentanti delle Associazioni di categoria del territorio reggiano. Un territorio nel quale UniCredit affonda storiche radici, è presente con 79 agenzie dedicate alle famiglie e alle imprese e un team composto da 600 persone. Su tale territorio, UniCredit investe assai di più di quanto raccoglie. A dirlo con chiarezza sono i dati: sull’area reggiana, UniCredit ha chiuso il 2011 registrando oltre 3 miliardi e 400mila euro di impieghi, con una raccolta di 1miliardo e 600mila euro. L’incremento totale degli impieghi ha superato il 9% rispetto all’anno precedente (+0,4% alle famiglie e +14% alle imprese).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet