L’AMBASCIATORE D’ITALIA VISITERA’ LA IMMERGAS EUROPE IN SLOVACCHIA IL 27 SETTEMBRE


brescello 21 settembre – Le imprese italiane che hanno avviato unità produttive in Slovacchia stanno scrivendo storie di successo che saranno al centro di una visita ufficiale di S. E. l’Ambasciatore Italiano a Bratislava Roberto Martini nell’area di Poprad. Il 27 settembre dalle ore 9 il nuovo ambasciatore che è in carica da giugno farà visita alle più importanti aziende italiane che operano con stabilimenti in Slovacchia.“Lo accoglieremo in Immergas Europe, come prima visita nella zona industriale di Poprad – spiega Leonardo Perla, Managing Director di Immergas Europe e Vicepresidente della Camera di Commercio Italo Slovacca – e dopo un incontro con il Vicepresidente di Immergas Alfredo Amadei l’Ambasciatore farà visita allo stabilimento e vedrà le linee produttive. Per noi di Immergas Europe è un grande onore ricevere la visita dell’Ambasciatore d’Italia e sarà l’occasione per ribadire i piani di sviluppo che in questi quattro anni abbiamo lanciato e realizzato”. Il piano di sviluppo su scala internazionale lanciato nel 2006 da Immerfin per dare una dimensione produttiva internazionale alla Immergas di Brescello ha pienamente centrato gli obiettivi: Immergas Europe ha aperto nuove e concrete opportunità su mercati confinanti in via di ulteriore crescita (Romania, Ucraina, Ungheria, Polonia ma anche su quelli più lontani come Iran, Russia e Cina) grazie a linee di prodotto progettate e realizzate sulla base delle esigenze specifiche di quei Paesi.Il fatturato di Immergas Europe è passato da 6 milioni di euro nel 2008, anno di avvio della produzione a Poprad, a 29 milioni nel 2011 e la proiezione 2012 porta le vendite a oltre 30 milioni. Le vendite sono in aumento, anche nei primi mesi del 2012. La produzione dello stabilimento slovacco è alta: 75.000 caldaie nel 2009 che sono diventate 120.000 nel 2011. La proiezione sul 2012 porta la produzione a 130.000 caldaie. Il numero di addetti è salito da 40 nel 2008 a circa 100 nel 2012. Anche grazie alla presenza nel cuore dell’Europa (nel 2011 il Gruppo Immerfin, che controlla Immergas e Immergas Europe, ha registrato un fatturato consolidato di circa 240 milioni di euro in aumento del 4% rispetto al 2010) Immergas guarda al futuro, al 2014 quando le sfide per il risparmio energetico e la sostenibilità diventeranno il vero fattore per competere rispettando le nuove normative europee in tema di climatizzazione domestica.SCHEDA IMMERGASNata nel 1964 e specializzatasi rapidamente nella progettazione e costruzione di caldaie a gas per uso domestico, Immergas è oggi una realtà in costante espansione. La sede di Brescello (RE) conta un organico di oltre 600 dipendenti e una superficie coperta di oltre 50.000 metri quadrati. Dal 1998 Immergas è brand leader in Italia nel settore delle caldaie a gas tradizionali e dal 2002 lo è anche nel campo delle caldaie a condensazione, un settore nel quale Immergas è stata per vari aspetti anticipatrice dell’evoluzione del mercato. Il business di Immergas sui mercati internazionali è cresciuto notevolmente negli ultimi anni. La rete commerciale di Immergas è presente in 30 paesi, con 8 filiali in Europa e una in Cina e con partecipazioni in importanti aziende in tutto il mondo. Le unità produttive sono localizzate a Brescello (RE) e a Poprad (Slovacchia) per un totale di circa 650 dipendenti. Immergas vende all’estero il 60% della produzione totale che ammonta a 310mila apparecchi, un terzo nel comparto dei generatori di calore ad alta efficienza.SCHEDA IMMERFINNel 2011 il Gruppo Immerfin che controlla Immergas e Immergas Europe ha registrato un fatturato consolidato di circa 240 milioni di euro (+4% rispetto al 2010). Immergas è la principale azienda della holding Immerfin, la quale controlla anche le filiali commerciali site in Inghilterra (Alpha Therm), Ungheria (Immergas Hungaria kft), Polonia (Immergas Polska z.o.o.), Turchia (Immergas Turkey), Slovacchia (Immergas s.r.o.), Romania (Immergas Romania), Cina (Immergas Beijing), Russia (Immergas ooo) e Grecia (Immergas Hellas), che Immerfin possiede al 100%.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet