Bioera: Consob, si’ a esenzione da obbligo Opa


CAVRIAGO 21 FEBBRAIO-La Consob ha ritenuto applicabile l’esenzione da salvataggio ad un’operazione di ricapitalizzazione in esecuzione del concordato preventivo della societa’ Bioera. E’ quanto si legge nella newsletter della Commissione.L’emittente, societa’ quotata sul Mta di Borsa Italiana, e’ la holding di un gruppo attivo nel settore della produzione e vendita di prodotti biologici e naturali, cosmesi ed integratori, le cui azioni sono state sospese dalle negoziazioni da Borsa Italiana a tempo indeterminato dal 16 aprile 2010.A giugno 2010 l’assemblea straordinaria dei soci ha deliberato la messa in liquidazione dell’emittente e la nomina di un collegio di liquidatori, che hanno presentato una richiesta di ammissione alla procedura di concordato preventivo di ristrutturazione. Il concordato preventivo prevede un’operazione di risanamento da attuarsi mediante la cessione dei crediti vantati verso Bioera dalle banche per 6 mln di euro e una riduzione del capitale sociale per perdite con un contestuale aumento di capitale da eseguirsi in tre tranches per un importo massimo di complessivi 19 mln di euro cosi’ suddiviso: 3 mln di euro con diritto di opzione riservato alla sottoscrizione degli azionisti dell’emittente; 9 mln senza diritto di opzione riservato a Canio Mazzaro, soggetto che ha posto il quesito e 6 mln senza opzione in quanto riservato alla sottoscrizione del pubblico e 1 milione da eseguirsi mediante assegnazione gratuita di warrant non quotati ai creditori chirografari.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet