INDUSTRIALI IN COREA, L’IMPERATIVO PER COMPETERE E’ ESSERCI


REGGIO EMILIA 21 NOVEMBRE E’ partita la prima missione italiana in Corea del Sud, con l’obiettivo di rafforzare le relazioni economiche con il Paese e favorire le imprese italiane nella ricerca di nuove opportunità di mercato e collaborazione bilaterale organizzata da Confindustria in collaborazione con ICE, Ministero dello Sviluppo Economico e Ministero degli Affari Esteri, vede la partecipazione delle reggiane Bertazzoni Spa, Sitmatic Srl e Spal Automotive Srl, supportate dalla struttura di Industriali Reggio Emilia, che, nell’occasione, incontrerà società ed enti per creare partnership utili al futuro business delle proprie associate.La scelta delle aziende reggiane è stata guidata dalle ambizioni e dalle prospettive di crescita della Corea del Sud, che rappresenta oggi l’11° economia mondiale e la 4° in Asia. A rafforzare l’interesse è stato anche l’accordo di libero scambio tra questo Paese e l’Unione Europea entrato in vigore lo scorso luglio, il più importante mai negoziato tra l’UE ed un paese terzo, che -si stima- determinerà un incremento del commercio bilaterale fino a 75 miliardi di euro. La Corea si è inoltre aggiudicata le Olimpiadi Invernali del 2018 di Pyeongchang e, seppure con un mercato di 49 milioni di abitanti, ha notevoli capacità di assorbimento.“Ancora una volta le imprese reggiane dimostrano la loro competitività accettando la sfida dei mercati internazionali” commenta Giacomo Ferretti, Vice Presidente di Industriali Reggio Emilia con delega all’internazionalizzazione “e non solo le grandi imprese ma anche quelle di dimensione medio-piccola, che, partecipando a questa iniziativa, dimostrano di avere accolto l’imperativo per reagire alla crisi del vecchio continente: aprirsi, conoscere e analizzare realtà lontane e diverse, con una grande apertura mentale”.Il fitto programma della Missione – alla quale presenzierà anche il Presidente di Confindustria Emma Marcegaglia – prevede la realizzazione di forum economici, seminari di approfondimento settoriali, incontri bilaterali di business tra le imprese italiane e le controparti coreane, visite a stabilimenti, a centri di ricerca, alla città della scienza e a poli industriali.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet