INDUSTRIALI REGGIO EMILIA: HEALTH ROBOTICS VINCE LA V EDIZIONE DEL PREMIO ITALIANO DELLA MECCATRONICA


REGGIO EMILIA 20 SETTEMBRE La quinta edizione del Premio Italiano della Meccatronica, organizzato e promosso dall’Associazione Industriali di Reggio Emilia in collaborazione con il Club Meccatronica, è stata assegnata a Health Robotics. La PMI bolzanina leader mondiale nell’automazione per la preparazione delle terapie infusionali, succede a Prima Industrie (2010), Carlo Gavazzi Space (2009), System (2008) e a Brembo (2007), vincitori delle precedenti edizioni del Premio.La Giuria che ha assegnato il riconoscimento è presieduta da Stefano Landi, Presidente di Industriali Reggio Emilia, ed è composta da Alberto Bombassei, Vice Presidente Confindustria e Presidente Brembo Spa, Luca De Biase, Editorialista Nòva24, Cesare Fantuzzi, Docente presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Enzo Rullani, Docente presso la Venice International University, Aimone Storchi, Presidente del Club Meccatronica e con Auro Palomba, Presidente di Community, come segretario. La Giuria ha individuato in Health Robotics l’azienda che nel 2011 ha perfettamente incarnato i valori su cui si basa il Premio Italiano della Meccatronica. Health Robotics si è infatti distinta per aver adottato soluzioni meccatroniche che hanno permesso di sviluppare prodotti talmente innovativi da creare una discontinuità positiva nel proprio settore, fornendo un contributo straordinario all’evoluzione tecnologica nel campo della tecnologia medica ospedaliera.Secondo la motivazione ufficiale, la Giuria ha voluto premiare Health Robotics:“Per le innovative soluzioni tecniche sviluppate che hanno consentito a Health Robotics di divenire leader mondiale nel settore della robotica applicata alle tecnologie farmaceutiche ospedaliere.In particolare per aver realizzato e diffuso su scala mondiale il primo sistema robotizzato per la manipolazione dei farmaci antitumorali, ed aver ulteriormente esteso i propri risultati realizzando una seconda generazione di sistemi robotizzati, così da assicurare i migliori standard di sicurezza e salute per gli operatori e i pazienti per la totalità delle terapie infusionali”.Health Robotics fornisce robotica e soluzioni informatiche di alto livello a più di 200 strutture ospedaliere in sei continenti. Grazie a ingenti investimenti in ricerca e sviluppo (ogni anno oltre il 12% del fatturato), l’azienda ha inventato il primo robot in grado di mettere a punto i farmaci per la chemioterapia e successivamente macchine capaci di elaborare numerosi tipi di terapie e soluzioni per la nutrizione parenterale, oltre a software per la preparazione dei medicinali e per la gestione delle cartelle cliniche digitali. Health Robotics mira a realizzare una farmacia ospedaliera interamente digitale e rendere così automatizzate e sicure la preparazione e somministrazione di medicinali e terapie, incrementando la produttività e contenendo i costi.Attraverso il Premio Italiano della Meccatronica, Industriali Reggio Emilia si propone di trasmettere e comunicare la necessità di innovazione del sistema imprenditoriale italiano. Stefano Landi, Presidente di Industriali Reggio Emilia, dichiara: “Con il Premio Italiano della Meccatronica intendiamo valorizzare le aziende che si affermano sui mercati internazionali, attraverso l’utilizzo di competenze interdisciplinari e tecnologie innovative. Su queste basi si devono però combinare originalità del design e qualità delle soluzioni progettate, caratteristiche che la Giuria ha ritrovato in tutte le cinque aziende finaliste, ma in modo particolare in Health Robotics. A questa società, a cui va riconosciuta la forte spinta alla ricerca, va la quinta edizione del Premio Italiano della Meccatronica”. La cerimonia ufficiale di premiazione si svolgerà oggi, alle ore 17 presso il Teatro Valli di Reggio Emilia, in occasione del Seminario internazionale “La Meccatronica a 360°: come cambierà la nostra vita quotidiana grazie alle tecnologie meccatroniche”. Luca Cordero di Montezemolo consegnerà all’Amministratore Delegato di Health Robotics, Werner Rainer, la scultura realizzata dal designer Marco Ricci. L’evento rientra tra le iniziative dell’AEF Plugfest – importante sessione di lavoro dedicata all’applicazione dell’elettronica nel comparto meccanico-agricolo a livello internazionale – ed è promosso dal Club Meccatronica, che si propone come punto d’incontro aperto a tutti coloro che operano nella meccanica avanzata e nella meccatronica. Le altre aziende finaliste selezionate con la collaborazione di Nòva24, media partner dell’iniziativa, sono: ACTUA, leader nella produzione di sistemi di attuazione e controllo della potenza, dell’energia e del movimento nel settore dei veicoli e delle fonti rinnovabili; GALDABINI, realtà specializzata in strumenti per prove materiali, nella fornitura di raddrizzatrici e nella produzione di presse idrauliche; JOBS, punto di riferimento mondiale per la realizzazione di prodotti, soluzioni e servizi per la fresatura ad alte prestazioni; SCM GROUP, leader nella concezione, produzione e distribuzione di soluzioni tecnologicamente avanzate per la lavorazione di una vasta gamma di materiali.L’organizzazione e la comunicazione del Premio sono state seguite da Community, società di consulenza che opera in tutti i rami della comunicazione specializzata nell’area economico–finanziaria.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet