Interpump: per 2012 dividendo pari a 0,17 centesimi (+41,7%)


S.ILARIO 20 MARZO Il cda Interpump Group ha approvato i risultati dell’esercizio 2012 e ha deciso di proporre all’assemblea degli azionisti di approvare la distribuzione di un dividendo pari a 0,17 centesimi di euro (+41,7% rispetto al 2012). Il dividendo, se approvato, andra’ in pagamento il prossimo 16 maggio, con data stacco 13 maggio. Le vendite nette del 2012 sono state pari a 527,2 milioni, superiori dell’11,8% rispetto alle vendite delle operazioni continue del 2011 (471,6 milioni di euro). A parita’ di area di consolidamento la crescita e’ stata del 6,1%. Il margine operativo lordo e’ stato pari a 104,6 milioni, stabilendo cosi’, per il secondo anno consecutivo, il miglior risultato in valore assoluto del Gruppo Interpump (19,8% delle vendite), a fronte dei 94,6 milioni del 2011, che rappresentava il 20,1% delle vendite (+10,6%). L’utile netto e’ stato pari a 52,3 milioni (42,6 milioni nel 2011) con una crescita del 22,9%.L’indebitamento finanziario netto e’ sceso a 74,5 milioni rispetto ai 127,0 milioni al 31 dicembre 2011, anche per l’aumento di capitale di 56,9 milioni di euro a seguito dell’esercizio degli warrant. L’importo non include impegni per acquisizione di partecipazioni (put-options) di societa’ gia’ controllate per 28,0 milioni di euro (19,0 milioni al 31/12/2011). Interpump Group ha realizzato ricavi netti per 70,0 milioni di euro (73,5 milioni di euro nel 2011).L’EBITDA e’ stato di 10,5 milioni, pari al 15,1% delle vendite a fronte dei 12,5 milioni del 2011 che rappresentava il 17,0% delle vendite. L’EBITDA rettificato per gli oneri non ricorrenti e’ stato pari a 11,6 milioni di euro, pari al 16,5% delle vendite. L’esercizio al 31 dicembre 2012 si e’ chiuso per la capogruppo con un utile netto di 16,8 milioni di euro (8,0 milioni di euro nel 2011). La differenza e’ principalmente dovuta al diverso importo dei dividendi deliberati dalle societa’ controllate.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet