“Dall’azienda viticola ai mercati internazionali”: Oggi il convegno organizzato da Cantine Riunite & Civ


reggio emilia 20 febbraio “Dall’azienda viticola ai mercati internazionali”: è questo il titolo del convegno organizzato stamattina da Cantine Riunite & Civ. L’iniziativa, promossa nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale dell’Emilia-Romagna, si svolgerà alle 9:30 presso la Cantina Albinea Canali, in via Tassoni 213 a Reggio Emilia.Si tratta di un appuntamento di alto livello, organizzato da un gruppo che con la fusione tra Cantine Riunite e Civ ha acquisito il controllo del Gruppo Italiano Vini, e che oggi è una delle realtà più importanti a livello europeo e mondiale nel settore vinicolo.Dopo l’introduzione di Corrado Casoli, presidente di Cantine Riunite & Civ e Gruppo Italiano Vini e il saluto di Roberta Rivi, assessore all’Agricoltura della Provincia di Reggio Emilia, alle 9:30 interverranno l’on. Paolo De Castro, presidente della Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo (La nuova Pac per il rilancio della viticoltura italiana), Lamberto Vallarino Gancia, presidente di Federvini (I vini italiani alla conquista dei mercati), e Valtiero Mazzotti, direttore generale dell’Assessorato Agricoltura della Regione Emilia-Romagna (Il contributo dell’Emilia-Romagna al successo dei vini emiliani). Coordinerà il convegno il giornalista economico Stefano Catellani. “Nell’ambito della discussione della nuova Pac (Politica Agricola Comune) un capitolo importante – spiega il presidente Casoli – riguarda proprio il settore vitivinicolo. C’è grande attenzione e attesa da parte dei produttori italiani ed emiliani in particolare, affinchè la riforma possa consentire di rafforzare la difesa della tipicità e della qualità dei nostri vini, ma anche dare la possibilità di investire nei vigneti, nelle strutture ed anche di sviluppare il mercato. Tutto questo – aggiunge il presidente di Cantine Riunite & Civ – con una grande attenzione ai mercati internazionali storici ed emergenti, condizione fondamentale per mantenere integro il patrimonio vitivinicolo del nostro territorio”.Il convegno di lunedì è organizzato in collaborazione con Confcooperative Fedagri, Legacoop Agroalimentare e la Regione Emilia-Romagna. Il fatturato consolidato del Gruppo, compresi anche i ricavi del Gruppo Italiano Vini spa, è stato nel 2010 di 467 milioni di euro ed ha l’obiettivo di raggiungere nel 2011 i 500 milioni di euro. Cantine Riunite & Civ, nata nel 2008 dalla fusione tra le due storiche cooperative di Reggio Emilia e Modena, conta oggi più di 2000 soci produttori di uva e 15 cantine associate in Emilia-Romagna e Veneto. La cooperativa è leader nel segmento del Lambrusco e del Pignoletto, nonché del Prosecco e dei vini frizzanti veneti grazie alle Cantine Maschio di Treviso.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet