FINE ANNO “CON OTTIMISMO” PER COMER INDUSTRIES


REGGIOLO 20 DICEMBRE Nel 40° anniversario, Comer Industries fa segnare risultatipositivi. Fatturato consolidato in crescita del 15%, Ebitda consolidato che si attesterà intorno ai 27 milionidi euro e indebitamento consolidato in netta diminuzione: sono questi i principali dati di un anno, il 2010,che mostra i primi segni della ripresa dopo la crisi mondiale dell’ultimo biennio, grazie anche all’andamento favorevole dei cambi, in particolare delle valute statunitense e cinese.I risultati e le prospettive saranno presentati al personale dell’azienda dal presidente Fabio Storchi, questa sera in occasione della cerimonia di fine anno all’Ente Fiera di Reggio Emilia.Le politiche aziendali adottate per la ripresa vertono sull’internazionalizzazione e sul progressivo spostamento del baricentro dello sviluppo verso l’Asia. La crescita, registrata in tutti i settori industriali nei quali l’azienda opera (agricolo, costruzioni e energia rinnovabile), è stata trainata in particolare dal mercato cinese: qui Comer Industries ha realizzato un aumento del fatturato di oltre il 70%, grazie all’insediamento produttivo di Shaoxing e all’ufficio commerciale di Shanghai.Per aumentare l’efficienza operativa, l’azienda si è inoltre concentrata sull’eccellenza dei processi produttivi e di sviluppo dei nuovi prodotti basati su modelli manageriali world class. Il 2010 ha visto, infatti, il lancio del progetto CPS (Comer Production System), che ha già prodotto i primi risultati in termini di recupero di produttività, riduzione degli sprechi e coinvolgimento delle persone. Parallelamente, sono proseguite le attività di Comer Academy: la scuola interna aziendale ha svolto, anche nel 2010, un intenso programma di formazione, articolato in oltre 80 corsi multidisciplinari, con l’obiettivo di elevare le competenze professionali del personale e diffondere la cultura del cambiamento.Quarant’anni di crescita che troveranno conferma anche nel 2011, grazie alla ripresa economica mondiale e alla politica di miglioramento continuo ed innovazione perseguita costantemente dall’azienda.Come ha dichiarato il presidente Fabio Storchi, “Nel 2010 siamo cresciuti significativamente, consolidando la nostra presenza mondiale e ponendo le basi per essere ancora più competitivi e affrontare con successo il mercato globale. Abbiamo puntato sulle persone, sull’innovazione e sull’internazionalizzazione per assicurare crescita continua e sviluppo negli anni a venire.”

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet