KERSELF SI PREPARA ALL’ASSEMBLEA DECISIVA


CORREGGIO 2 GIUGNO Il Consiglio di amministrazione di Kerself ha convocato l’assemblea ordinaria e quella straordinaria degli azionisti rispettivamente per i giorni 14 e 15 luglio e per i giorni 15, 18 e 19 luglio. Nella prima assemblea i soci, dopo la presentazione del bilancio consolidato al 31 dicembre 2010 e l’approvazione del bilancio di esercizio alla stessa data, saranno chiamati a nominare il collegio sindacale e determinarne il relativo compenso; a revocare per giusta causa (per il venir meno del requisito di indipendenza) l’incarico di revisione legale conferito alla società Rsm Italy e a conferire il nuovo incarico per gli esercizi 2011-2019 a Reconta Ernst & Young.L’assemblea straordinaria, invece, sarà chiamata ad esprimersi sulla proposta di aumento, previa riduzione, del capitale sociale a pagamento scindibile con esclusione del diritto di opzione fino a un massimo di 29,1 milioni di euro comprensivi di sovrapprezzo. Nella stessa occasione sarà discussa la delega conferita dall’assemblea dei soci per permettere l’effettuazione di aumenti di capitale anche in più tranche con o senza diritto di opzione. Il cda intende comunque concludere l’operazione entro il 31 dicembre 2011.L’aumento di capitale, con esclusione del diritto di opzione, sarà riservato ad Avelar o a una società da essa controllata – a condizione che la sottoscrizione di tale aumento non comporti l’obbligo di promuovere un’offerta pubblica di acquisto e che il ceto bancario dia corso all’accordo di moratoria e di ristrutturazione dell’esposizione debitoria attualmente in discussione – e sarà emesso a un prezzo unitario compreso tra 1,5 e 1,85 euro per azione, prezzo che sarà definito da Avelar stessa entro la prima decade di giugno e quindi definitivamente approvato dal cda di Kerself dopo il parere del Comitato di controllo interno. Avelar ha anche confermato che, nel caso in cui non fosse possibile raggiungere il quorum necessario per deliberare l’aumento con esclusione del diritto di opzione, sarebbe disponibile a sottoscrivere la propria quota di un aumento di capitale in opzione alle stesse condizioni a cui si è impegnata per tale aumento con esclusione e a garantire l’inoptato fino a concorrenza di 22,5 milioni di euro.La manovra finanziaria di Kerself dovrebbe prevedere la conferma degli affidamenti di linee di credito a supporto dell’attività operativa esistenti al 31 dicembre 2010, il riscadenziamento di finanziamenti a medio/lungo termine in essere in capo a Kerself e alla società controllata Helios Technology, l’attivazione di nuove linee di credito per circa 20 milioni di euro a supporto dell’attività operativa del gruppo e l’emissione di nuovi crediti di firma (performance bond e warranty bond) necessari per consentire al gruppo di centrare gli obiettivi di crescita previsti nel piano industriale. Nell’ambito del programma di riorganizzazione e semplificazione il cda del gruppo ha approvato il progetto di fusione per incorporazione della controllata Dea e della controllata Nuova Thermosolar, di cui Kerself detiene il 100%, e ha autorizzato la fusione tra Ircem Industriale e Jet, anch’esse controllate al 100% da Kerself.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet