NUOVO CDA UNICREDIT- LA MANODORI PERDE IL CONSIGLIERE


REGGIO EMILIA 2 MARZO Si va verso un consiglio formato da 19 membri per UniCredit. Parte il dopo-Rampl e il passo indietro del presidente di Piazza Cordusio, formalizzato martedì scorso al termine del board, era atteso dal mercato e fortemente caldeggiata dai grandi azionisti. Le fondazioni grandi azioniste , compresa Carimonte (mo+bo) dovrebbero confermare gli attuali nove posti nel cda, magari con una diversa ridistribuzione. Ma enti minori come Bds e Cassamarca potrebbero conservare un rappresentate in consiglio, mentre la Manodori resterebbe fuori.Quindi, quasi certamente, rimarrà escluso donato fontanesi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet