CAVALLINI E ARIETTI LANCIANO LA SPAC Industrial Stars of Italy punta a borsa a metà luglio


REGGIO EMILIA 19 GIUGNO E’ partito ieri da Milano il il roadshow per la presentazione agli investitori e alla comunità finanziaria della Special Purpose Acquisition Company Industrial Stars of Italy (“ISI”) i cui sponsor sono Giovanni Cavallini (per molti anni al vertice del gruppo Interpump di S.Ilario) e Attilio Arietti, destinata a essere quotata entro il mese di luglio sul mercato AIM Italia gestito da Borsa Italiana dopo aver raccolto presso gli investitori tra i 60 e i 75 milioni di euro.Entro 24 mesi dalla quotazione ISI dovrà impiegare il proprio capitale in una società target e fondersi con essa (business combination). In caso contrario è prevista l’integrale restituzione ai sottoscrittori dei fondi investiti e la liquidazione della società.ISI è una SPAC di development capital, che indirizzerà la ricerca della target verso aziende che abbiano un modello di business scalabile e che possano incrementare la loro presenza internazionale, usufruendo anche del contributo offerto dagli sponsor in virtù del loro profilo professionale.La target ideale è una società con un equity value fra 150 e 200 MLN/€, con un buon ebitda ed una struttura finanziaria equilibrata, rappresentativa delle eccellenze che il Made in Italy è in grado di esprimere in molteplici settori quali, l’alimentare, la meccanica, il settore vinicolo, l’abbigliamento, i macchinari, il design e l’arredamento, la domotica e i luxury goods.Molta attenzione è riservata per individuare l’azienda target alle imprese di famiglia emiliane, sane e orientate all’internazionalizzazione con un equity value tra i 150 e i 200 milioni.La politica di investimento di ISI esclude le operazioni di turnaround, di start up, di venture capital, i settori finanziario, creditizio, assicurativo, real estate, energie rinnovabili. I capitali raccolti tramite l’IPO sono principalmente destinati ad essere investiti in azienda, per il suo sviluppo, nella forma dell’aumento di capitale e solo marginalmente sarà considerata la liquidazione di azionisti uscenti. A seguito della business combination la società target sarà automaticamente quotata su AIM Italia.E’ poi previsto il passaggio al mercato regolamentato MTA, sussistendone le condizioni al segmento STAR. UBI Banca è il Nomad (Nominated Adviser) incaricato per l’IPO oltre che Joint Global Coordinator insieme a Unipol Merchant. BankNord SIM partecipa al consorzio quale Joint Bookrunner. Lo Studio D’Urso Gatti e Bianchi è deal counsel dell’operazione.I libri degli ordini saranno aperti indicativamente dal 25 giugno al 12 luglio e il listing dovrebbe avvenire nella settimana che inizia il 15 luglio, probabilmente il 17-18 luglio.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet