IMMERGAS PORTA IL SISTEMA INTEGRATO A ENERGYMED Alla Fiera d’Oltremare a Napoli


brescello 19 aprile Immergas ha partecipato alla fiera EnergyMed, “la Mostra Convegno sulle Fonti Rinnovabili e l’Efficienza Energetica” che si è appena conclusa a Napoli. EnergyMed, giunta alla VI edizione, ha consolidato il ruolo di principale appuntamento sull’Energia nel bacino del Mediterraneo con oltre 21mila visitatori e un’area espositiva che supera gli 8.000 metri quadrati. EnergyMed si rivolge a un pubblico di visitatori qualificati e operatori del settore con un vasto programma congressuale e numerosi eventi speciali che hanno impegnato Immergas con lo show room mobile “Caius Biga” per toccare con mano i prodotti e con la partecipazione attiva ai convegni tecnici.All’edizione 2013 di EnergyMed gli specialisti di Immergas hanno portato un contributo per analizzare il tema dell’efficienza energetica nel corso del meeting “Impianti termici: nuove opportunità e normative per i tecnici del settore” organizzato da CLAAI e dal Collegio dei Periti Industriali della Provincia di Napoli. Nella giornata conclusiva di EnergyMed hanno partecipato al convegno l’ing. Alberto Montanini, vice presidente Assotermica e direttore normative e rapporti associativi Immergas, che ha concentrato il suo intervento sulle opportunità del nuovo conto energia termico e l’ing. Valentina D’Acunti, esperta di normative Assotermica e responsabile strategie normative Immergas, che ha analizzato la tematica della verifica dell’idoneità degli impianti a gas esistenti in ottemperanza alla nuova norma UNI 10738:2012. “Le nuove soluzioni Immergas, partendo dalle tecnologie climatiche integrate – spiega Alberto Montanini, direttore normative e rapporti associativi Immergas – sono l’insieme di varie tecnologie, pompa di calore, caldaia a gas, impianto solare termico, impianto fotovoltaico, deumidificatori, gestite da un unico cervello che sceglie di volta in volta la fonte più conveniente energeticamente per garantire comfort e minori consumi. E’ questa la chiave che apre il futuro rispondendo alle normative (es. D.Lgs. 28/11) che a seconda degli interventi effettuati impongono un crescente sfruttamento delle fonti energetiche rinnovabili. Pertanto, di fatto, si dovrà andare sempre più verso sistemi che combinano fonti rinnovabili a quelle tradizionali”. Dal meeting che si è svolto a Napoli è uscita la conferma che le tecnologie climatiche integrate consentono di aumentare il valore dell’immobile in quanto aumenta la classificazione energetica del sistema edificio-impianto. “Vantaggi ancor più evidenti nelle aree climatiche come il Sud Italia – conclude Valentina D’Acunti, responsabile strategie normative Immergas – dove l’integrazione tra diverse fonti di riscaldamento e refrigerazione sviluppa in modo ottimale i vantaggi economici e di comfort abitativo”.Alla fiera EnergyMed Immergas, oltre ai suoi esperti, ha portato anche la “Caius Biga”, lo show room mobile ideato per esporre le novità Immergas in modo semplice e flessibile in contesti diversi: dalle fiere alle iniziative commerciali su base locale in accordo con i rivenditori. La “Caius Biga” al suo interno espone sei caldaie Immergas e tutti gli accessori collegati. “In media la Caius Biga è impegnata per 140 giornate espositive l’anno e copre 50.000 km l’anno, sempre e solo in Italia – commenta Marco Rossi, marketing tecnico Immergas – è una soluzione che ha dimostrato sul campo di essere un utile supporto alle attività commerciali. Alla fiera EnergyMed, ad esempio, la Caius Biga ha occupato un’area espositiva interna al padiglione centrale diventando in pratica uno stand, punto d’incontro con i prodotti Immergas, semplicissimo da usare e da posizionare”. 

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet