DOMANI L’ASSEMBLEA DEL CCPL- “LE SFIDE DEL FUTURO”


REGGIO EMILIA 19 APRILE Il gruppo industriale CCPL di Reggio Emilia vuole “reagire alle crisi mettendo in campo nuove soluzioni e progetti di sviluppo” . Nelle previsioni annunciate oggi in vista dell’assemblea dei soci in programma domani a Reggio Emilia il presidente Mauro Casoli e l’amministratore delegato Ivan Soncini confermano che il 2012 sarà ancora all’insegna della crescita in chiave internazionale, nonostante il permanere della crisi : “Abbiamo appena completato un’acquisizione in Francia nel settore del packaging (la ONO che ha sede vicino a Parigi) che farà salire il fatturato della business uniti imballaggi, la CoopBox Group, a circa 140 milioni di euro anche grazie a una joint venture appena avviata in Turchia nella regione di Istanbul che porta a quota 750 il numero di addetti complessivi”. Altri sviluppi sono attesi anche per Enercoop (distribuzione carburanti) e per altre aree strategiche d’affari come la produzione di inerti per le costruzioni e il facility management (con Gesta)e nelle energie rinnovabili( con Green Source). Il bilancio 2012 presenta un fatturato consolidato in salita da 775 e 785 milioni di euro con un budget 2012 fissato a 834 milioni di euro. L’utile netto 2011 è in calo da 3,4 milioni del 2010 a 1,5 milioni mentre per il 2012 l’utile ante imposte è atteso a 6 milioni di euro. Nel 2011 CCPL ha attivato investimenti per 44 milioni (+30% sul 2010) e nel 2012 il flusso di investimenti ammonterà a 20 milioni di euro.CCPL nel corso dell’assemblea in programma domani accoglierà tra i soci sovventori la neonata cooperativa Wecoop, una cooperativa di diritto europeo tra le prime attivate in Italia, nata dai dipendenti (543 per partire attivi in Italia ma anche in Spagna e Slovacchia). La presidente di Wecoop Morena Poggioli entrerà di diritto nel consiglio di amministrazione di CCPL. All’assemblea del CCPL parteciperà il presidente di Legacoop Giuliano Poletti e per parlare di grandi scenari competitivi , in ottica di creazione di nuove aggregazioni cooperative, ci saranno i presidenti di CMC Ravenna, Coopsette, Unieco e CMB Carpi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet