Arkimedica nel mirino di Cir e Fidor


reggio emilia 19 gennaio In asta di volatilità il titolo Arkimedica che registra un rialzo teorico del 12,17% dopo aver scambiato un ultimo contratto a quota 10,5 centesimi. Secondo indiscrezioni di stampa il gruppo sanitario fondato da Simone Cimino e finito in concordato preventivo già dalla fine dello scorso ottobre potrebbe finire almeno in parte nelle mani di Kos, società del settore controllata da Cir.In particolare Fidor, società controllata da Gruppo Fiduciaria Orefici ha di recente presentato una manifestazione di interesse condizionata e non vincolante per Arkimedica. Una proposta che il cda di quest’ultima ha sostanzialmente bocciato.Nell’ambito di quell’offerta anche Kos si è detta disponibile a rilevare Icos Gestioni (al 70 o al 100%) per un enterprise value di 18 milioni di euro. In particolare, da quanto trapelato, la controllata di Cir Kos sarebbe interessata a cinque residenze che fanno capo a Icos Gestioni. Si era anche diffusa la voce che i due offerenti ricorressero al commissario giudiziale di Arkimedica Alfredo Macchiaverna chiedendo con un esposto un’asta competitiva. Le ultime evoluzioni delle trattative perà escluderebbero, almeno per parte di Kos, questa ipotesi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet