Termovalorizzatore Torino, Iren pronta a offerta con F2i


REGGIO EMILIA 18 SETTEMBRE Il Comune di Torino ha messo in vendita l’80% del termovalorizzatore di Gerbido, insieme con il 49% di Amiat, società locale specializzata nella raccolta e nello spazzamento dei rifiuti. Iren pare sia pronta a presentare, entro il termine del 18 settembre, una manifestazione d’interesse non vincolante per il maxi termovalorizzatore in costruzione alle porte di Torino con base d’asta di 150 milioni. Il gruppo presieduto da Roberto Bazzano, alle prese con un piano per ridurre il debito, sarebbe orientato a formulare l’offerta in un veicolo che la vedrebbe in minoranza rispetto a F2i. Allo stesso tempo, potrebbe essere prevista una call che consentirebbe a Iren di tornare in maggioranza nel 2014, quando il termovalorizzatore entrerà in funzione. Tra gli altri operatori interessati all’impianto ci sarebbero Falck e, tra gli stranieri, la francese Veolia. Iren presenterà una proposta in tandem con F2i solo per il termovalorizzatore, mentre per Amiat starebbe ancora trattando per trovare un partner.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet