QUARANT’ANNI PER COTAR, UNICA COOPERATIVA ITALIANA TRA TABACCAI


reggio emilia 18 giugnoHa compiuto quarant’anni la Cooperativa Tabaccai Reggiani (COTAR) unica realtà cooperativa, a livello nazionale, a sviluppare servizi e attività di acquisto collettivo per la categoria. Nata nel 1973, la COTAR associa 181 esercizi (tabaccherie, bar-tabaccherie ed edicole) nelle province di Reggio Emilia e Modena, e nel 2012 ha superato i 5,5 milioni di fatturato. “In queste cifre – spiega Oscar Saccheggiani, presidente della cooperativa – è racchiuso uno sviluppo che si è fondato sempre su una dimensione di servizio ai soci, la cui attività ha registrato cambiamenti la cui ampiezza e profondità trova pochi riscontri in altri ambiti del commercio”. “Il vantaggio competitivo da assicurare agli esercizi grazie all’acquisto collettivo dei prodotti – sottolinea al proposito Saccheggiani – era e resta il primo obiettivo della cooperativa, ma soprattutto negli ultimi due decenni si è fortemente ampliata l’attività di assistenza ed accompagnamento ai soci su tutti i nuovi servizi di cui i cittadini si possono avvalere all’interno di punti di vendita in cui un tempo si ritrovavano pressoché esclusivamente prodotti per fumatori , bolli e qualche referenza del settore dolciario”. “In questi quarant’anni – prosegue Saccheggiani – si sono integrati articoli di cartoleria e oggetti da regalo, articoli per l’igiene personale e altri prodotti, ma soprattutto sono cresciuti i servizi sviluppati in collaborazione con la Federazione Italiana Tabaccai: dalla riscossione di multe, bollette e tasse di proprietà automobilistiche, ai voucher Inps, ai valori bollati telematici, alle ricariche telefoniche on-line”. “Tutto questo – spiega il direttore di COTAR, Prospero Maramotti – ha richiesto importanti e costanti aggiornamenti professionali e investimenti in tecnologie, cambiando il volto di tantissimi esercizi: oggi, infatti, soprattutto nelle piccole comunità, nei paesi e nelle borgate, e comunque laddove è venuta meno l’attività pubblica, rappresentano un presidio fondamentale per tanti servizi a persone e famiglie”. “Non a caso – conclude Maramotti – in diverse frazioni si sono ampliati gli orari d’apertura, favorendo un più agevole accesso a questi esercizi”. Nel corso dell’Assemblea del quarantennale – che ha proceduto anche all’approvazione del bilancio 2012 – la COTAR – ha conferito un particolare riconoscimento a 15 “tabaccherie storiche” nell’ambito della cooperativa. Per Reggio Emilia, i riconoscimenti sono stati consegnati alle tabaccherie De Pietri, Ferrari, Bonilauri, Simonazzi, Fusoni, Terzi e Mangoni. Analoghi riconoscimenti alle tabaccherie Cavandoli di Ciano d’Enza, Ploia di Calerno, Corradini di S. Polo d’Enza, Catellani di San Martino in Rio, Nuvola di fumo di Stortini a Correggio, Comastri di Castelnovo ne’ Monti, Cosetta Spaggiari di Bagnolo in Piano e Fontanesi, anch’essa di Bagnolo in Piano.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet