Per Emak un Meeting Fornitori internazionale


bagnolo in piano 18 giugno Alla presenza di oltre 250 partners italiani e internazionali, presso la Cantina di Albinea Canali di Reggio Emilia si è svolto il Meeting Fornitori di Emak, azienda di riferimento a livello mondiale nella produzione e distribuzione di macchine, componenti e accessori per il giardinaggio, l’agricoltura, l’attività forestale e l’industria.La Convention ha avuto come tema principale il consolidamento della Partnership con il proprio parco fornitori al fine di raggiungere gli obiettivi di Qualità Costo e Servizio richiesti dal mercato, sottolineando l’importanza delle roadmaps di innovazione. L’appuntamento si è rivelato un’importante occasione per i fornitori sia di apprendere le esigenze e le nuove necessità del Gruppo che di conoscere più da vicino l’azienda.“Consideriamo i nostri fornitori come partners: sono protagonisti insieme a noi di ogni nostro successo;” – spiega Fausto Bellamico, Presidente e CEO di Emak – “la fiducia reciproca, la collaborazione continua, l’allineamento su strategie e performance, oltre ad un sempre maggior coinvolgimento, già a partire dalla fase di sviluppo del prodotto, sono gli elementi fondamentali che contraddistinguono la nostra relazione. Solo lavorando insieme come un team integrato possiamo ridurre i costi e aumentare la nostra competitività, per raggiungere ambiziosi, ma realistici, obiettivi di crescita.”Durante la presentazione istituzionale sono intervenuti: Stefano Slanzi, General Manager (Emak Strategy), Dario Catanese, Research and Product Development Director (Innovation and Development), Andrea Cosmi, Operations Director (A new production model to face future challenges), Giovanni Pinzuti, Purchasing Director (Supplier Panel and Cost Approach) e Fausto Bellamico, President and CEO (Partnership: one integrated team).Hanno portato la loro testimonianza di collaborazione di successo con Emak anche due aziende leader a livello internazionale nei rispettivi settori: TNT e Hilti.La giornata si è conclusa con la visita guidata dello stabilimento di Bagnolo (RE), durante la quale è stato presentato il nuovo layout della fabbrica ridisegnato secondo le logiche del modello “lean manufacturing”, che favorisce comunicazione e coordinamento fra i reparti per raggiungere importanti risultati nei termini di efficienza, tempestività e qualità.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet