Inaugurato il nuovo Training Center: Emak continua a investire in formazione e qualità


REGGIO EMILIA 18 APRILE Emak S.p.A., uno dei maggiori player a livello europeo nella produzione e nella distribuzione di macchine per il giardinaggio, l’attività forestale e la piccola agricoltura, ha inaugurato il nuovo Training Center del Gruppo con un ciclo di corsi riservati a 70 dealer provenienti da tutta Italia.La struttura, che si sviluppa su una superficie totale di 220 m2 adiacente alla nuova officina service, è organizzata in 3 macro aree: la prima è dedicata ad approfondimenti teorici, relativi ad aspetti commerciali, normativi, amministrativi e tecnici, la seconda è destinata alle esercitazioni pratiche e simulazioni di montaggio e assemblaggio, e infine la sala prove ospita i test e le verifiche finali di prodotto.Il Training Center è dotato delle più avanzate tecnologie e sistemi audio/video per garantire ai partecipanti un valido supporto alle attività di formazione relative alle gamme di macchine prodotte e distribuite da Emak.Luca Vandelli, Customer Service Manager di Emak, presenta il progetto: “La nascita di questa struttura conferma l’intenzione dell’azienda di continuare ad investire nella qualificazione della forza vendita e dei rivenditori, per garantire un servizio di qualità superiore all’utenza professionale e consumer, in termini di competenza, consulenza al momento dell’acquisto e assistenza post-vendita.Il Training Center, che rappresenta il “prototipo di officina ideale”, sarà la base di partenza per definire i nuovi canoni dell’organizzazione service mondiale, con l’obiettivo di promuovere la professionalizzazione della rete commerciale e assicurare la piena soddisfazione del cliente.”In questi giorni si sono conclusi i primi corsi riservati a una selezione di dealer italiani, a cui sono stati illustrati in anteprima caratteristiche e vantaggi offerti dalle due nuove gamme di macchine a marchio Efco e Oleo-mac: i trattorini rider, i rasaerba e le motoseghe professionali, disponibili a breve sul mercato.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet