LAMBRUSCHI A LONDRA PER NUOVI CONSUMATORI. L’EXPORT, INTANTO, CRESCE


reggio emilai 18 marzo Trasferta londinese fino al 20 marzo – per i lambruschi vincitori del concorso enologico “Matilde di Canossa – Terre di Lambrusco”, la competizione annuale tra lambruschi promossa dalla Camera di Commercio per selezionare e promuovere i lambruschi di qualità della zona classica di produzione (Reggio Emilia, Parma, Modena e Mantova). I 55 lambruschi “selezionati” – questo il termine tecnico che indica i vincitori del concorso – parteciperanno infatti all’IFE – International Food Exhibition – di Londra, la più importante fiera agro-alimentare del Regno Unito che si svolge con cadenza biennale.I numeri dell’edizione precedente parlano di 1.140 espositori provenienti da 55 Paesi e poco meno di 30.000 visitatori, configurando la rassegna londinese come un buon trampolino di lancio per quell’export di vini reggiani che nel 2012 ha fatto segnare un +3,5%.Preceduta solo da Ravenna, la nostra provincia si colloca tra l’altro ai vertici delle esportazioni di vino dall’Emilia-Romagna; con un valore superiore agli 87 milioni di euro precede province come Bologna, Modena e poi via via Forlì-Cesena, Parma, Rimini.In occasione dell’evento internazionale londinese, i visitatori e gli operatori avranno modo di assaggiare i vini selezionati dal concorso enologico “Matilde di Canossa-Terre di Lambrusco”, che saranno messi in degustazione nell’area dedicata alla collettiva di aziende emiliano-romagnole organizzata nell’ambito di “Deliziando”, il progetto per la promozione e la valorizzazione dei prodotti agroalimentari a qualità certificata promosso dal sistema camerale dell’Emilia-Romagna in collaborazione con l’assessorato regionale all’Agricoltura.La degustazione dei vini sarà accompagnata dalla divulgazione della Guida “Terre di Lambrusco 2012”, che in versione quadrilingue presenta i vini selezionati e le cantine produttrici.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet