CREDEM, IL CDA HA APPROVATO I RISULTATI DEL 2012: UTILE +25,5%, DIVIDENDO 0,12 EURO.


REGGIO EMILIA 18 MARZO Il Consiglio di Amministrazione di Credem, presieduto da Giorgio Ferrari, ha approvato i risultati individuali e consolidati del 2012 che saranno sottoposti all’assemblea degli azionisti convocata per il 30 aprile 2013. L’utile netto consolidato è in crescita del 25,5% a/a a 121,2 milioni di euro, il dividendo proposto ammonta a 0,12 euro per azione rispetto a 0,10 del 2011. La cedola sarà messa in pagamento a partire dal 20 maggio 2013 con stacco 23 maggio 2013, il monte dividendi complessivo ammonta a 39,7 milioni di euro.“Abbiamo lavorato intensamente per mantenere la struttura flessibile e reattiva”, ha dichiarato Adolfo Bizzocchi direttore generale di Credem, “sviluppando la rete distributiva ed investendo sulla formazione del personale per continuare a crescere in modo sano ed equilibrato, in termini di quote di mercato e di clienti, anche in una situazione complessa come quella attuale. Abbiamo inoltre semplificato la gamma prodotti proponendone di nuovi, più semplici, ed offrendo servizi per facilitare ai nostri clienti il rapporto con la banca. Inoltre in considerazione del difficile contesto economico”, ha proseguito Bizzocchi, “siamo orgogliosi dei risultati del 2012, ottenutisoprattutto grazie alla qualità professionale, alla responsabile motivazione ed alla passione delle persone che lavorano nel nostro Gruppo. Nel corso del 2013 ci focalizzeremo soprattutto sul proseguimento del costante sostegno a famiglie ed imprese con l’obiettivo”, ha concluso Bizzocchi, “di continuare il nostro percorso di crescita organica, mantenendo la consueta solidità patrimoniale e redditività”. Prosegue il concreto sostegno a famiglie e imprese con prestitiin crescita dell’1,2% a/a per complessivi 19.948 milioni di euro(1); utile netto consolidato +25,5% a/a a 121,2 milioni di euro,dividendo proposto 0,12 euro per azione confermando unaredditività sostenibile; base clientela in crescita: rapporti +3,7%(2) a/a anche grazie ad uncontinuo investimento nell’ascolto della clientela ed all’offerta diprodotti semplici e competitivi; equilibrata crescita e sviluppo del personale con un attento presidiodei costi operativi (sostanzialmente stabili, -0,1% a/a): aumentodell’organico di 85 dipendenti e costituzione di un nuovo canalededicato ai prestiti con cessione del quinto dello stipendio con ilreclutamento di 80 agenti specializzati; confermate solidità patrimoniale e qualità del credito: Core Tier1(3) a 9,4% senza ricorso ad aumenti di capitale e sofferenze suimpieghi a 1,3% significativamente inferiori alla media di sistema; raccolta diretta da clientela(4) +10,7% a/a a 16.554 milioni dieuro, raccolta gestita +9,6% a/a a 16.215 milioni di euro; sviluppo della multicanalità: contratti internet banking attivi+11,7% a/a(2); promosse numerose iniziative per sostenere famiglie ed impresecolpite dal sisma di maggio 2012 e per contribuire alla ricostruzioneed alla ripresa delle attività sociali e produttive.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet