Cà Dè Medici-Caprari presenta i lambruschi del centenario


reggio emilia 18 marzo – In occasione dei cento anni di attività celebrati nel 2011, Cà Dè Medici-Caprari investe sull’innovazione di prodotto. Al taglio del nastro è seguita l’anno scorso la distribuzione sul mercato di due lambruschi di assoluta novità dedicati a Remigio Medici, il fondatore della cantina nel 1911. I due lambruschi presentati da Cà Dè Medici-Caprari in occasione del centenario sono Remigio 100 Grasparossa colli di Scandiano e Canossa Dop e Remigio 101 Lambrusco di Sorbara Dop. In particolare, Remigio 100 celebra in etichetta la menzione d’onore “medaglia d’oro e croce al merito” ottenuta nel 1911 all’Expò Industrie Agricole di Roma a riconoscimento della buona qualità dei prodotti già presente a quel tempo in azienda. Il secolo di attività della cantina, improntato all’unione di innovazione e tradizione, ha appena fatto ottenere a Cà Dè Medici-Caprari l’inserimento nel “registro delle imprese storiche italiane”, albo voluto dall’Unione nazionale delle Camere di commercio per valorizzare le aziende che con la loro centenaria ininterrotta attività hanno contribuito a scrivere la storia economica del Paese.Cà Dè Medici-Caprari conta 16 addetti e una produzione pari a 3 milioni di bottiglie all’anno. Nel 2012 ha registrato una quota export pari al 70%, in primo luogo verso Europa, Stati Uniti, Australia. Da due anni l’azienda sta ricevendo consistenti richieste anche dall’Oriente, in particolare da Indonesia, Giappone e Cina. Al momento la casa vinicola si sta preparando a partecipare a ProWein, il Salone internazionale del Vino e delle Bevande Alcoliche che si terrà a Düsseldorf dal 24 al 26 marzo, e a Vinitaly, il Salone internazionale del Vino e dei Distillati che si terrà a Verona dal 7 al 10 aprile.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet