A Legacoop Reggio Emilia si è parlato di mutue e mutualità


reggio emilia 17 febbraio Legacoop Reggio Emilia ha organizzato un interessante seminario su mutualità e mutue, rivolto in particolare alle cooperative sociali. Da tempo infatti Legacoop Regionale, Legacoop Reggio Emilia e diverse cooperative reggiane sono impegnate per sviluppare ulteriormente il sistema mutualistico. Anche il recente rinnovo del Contratto nazionali di lavoro delle cooperative sociali ha assunto come aspetto importante quello della sanità integrativa. L’incontro, organizzato da Legacoop Reggio Emilia in collaborazione con Legacoopsociali dell’Emilia-Romagna ha visto una buona partecipazione di cooperative sociali e non.L’iniziativa è stata aperta da Simona Caselli, presidente di Legacoop Reggio Emilia e Carlo Possa, responsabile delle cooperative sociali. Luciano Marangoni, dell’Ufficio Studi di Legacoop, e Alberto Alberani, responsabile di Legacoopsociali Emilia-Romagna, hanno parlato del Progetto Mutue di Legacoop Emilia-Romagna, al quale da tempo sta lavorando un gruppo di lavoro appositamente costituito. Il direttore di Legacoop Reggio Loris Giberti Loris e la responsabile dell’Ufficio legislazione del lavoro Chiara Migliorin hanno poi affrontato gli aspetti relativi alla assistenza sanitaria integrativa, che è stata introdotta come aspetto innovativo nel nuovo Contratto di lavoro delle cooperative sociali.Il presidente di Mutua Nuova Sanità, Alfonso Colli, ha poi illustrato l’esperienza di questa importante esperienza, che dal 1995 opera sul territorio reggiano. Mutua Nuova Sanità è una società di mutuo soccorso, intercategoriale e solidaristica: opera con le Aziende, per i lavoratori dipendenti, e Associazioni di categoria e di persone, per lavoratori autonomi e pensionati, fornendo servizi nel campo dell’assistenza sanitaria e socio-assistenziale, mirata ad integrare le insuffi-cienze del Servizio Sanitario Pubblico. Importanti cooperative reggiane, tra cui diverse sociali, utilizzano da tempo con successo Mutua Nuova Sanità, che associa complessivamente circa 30.000 nuclei per complessive 75.000 persone. La Mutua è organizzata in 60 sezioni soci costituite nell’ambito di aziende ed associazioni.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet