GRANDI MANOVRE IN CASA KERSELF


CORREGGIO 17 FEBBRAIO Kerself S.p.A., società quotata sul MercatoTelematico Azionario di Borsa Italiana e leader nell’ingegneria, progettazione,produzione, installazione e distribuzione di impianti solari fotovoltaici, comunica diaver stipulato in data odierna una serie di accordi con i soci di minoranza di EcowareS.p.A., SAEM S.r.l., e DEA S.r.l. sospensivamente condizionati: i) all’effettivarealizzazione della manovra finanziaria che consiste in un accordo con il cetobancario per la rimodulazione del debito del gruppo Kerself e nel pianificato aumentodi capitale offerto in opzione ai soci per circa Euro 50 milioni, già comunicato almercato in data 16 dicembre 2010 (l’“Aumento di Capitale”); e ii) all’applicabilitàdell’esenzione cd. “da salvataggio” all’obbligo di offerta pubblica di acquisto ai sensidell’articolo 106, comma 5, lettera a) del TUF. Inoltre, è stato definito un accordo conMAIS S.p.A. relativo al riscadenziamento in sei rate del debito di Euro 21.080.000vantato dalla stessa MAIS S.p.A. nei confronti di Kerself condizionatoall’effettuazione dell’Aumento di Capitale.Accordo per l’acquisto del 32,07% di Ecoware S.p.A.a) Acquisto da parte di Kerself del 17,07% detenuto da Nobis S.r.l. e del 15,0%detenuto da VITRE’ S.r.l. (congiuntamente le “Partecipazioni Ecoware”) afronte della valorizzazione complessiva della quota del 32,07% del capitalesociale in Euro 22.000.000. L’acquisizione avverrà per il tramite delpagamento in Euro 5.300.000 successivamente all’Aumento di Capitale eattraverso il conferimento in natura delle Partecipazioni Ecoware a frontedell’emissione di nuove azioni Kerself valorizzate il 30% in più del prezzo disottoscrizione dell’Aumento di Capitale.Vincolo di alienabilità sulle azioni Kerself rivenienti dal conferimento innatura per un periodo di 12 mesi; scaduto tale periodo, il vincolo permarràsul 75% delle azioni per un periodo di ulteriori 6 mesi, successivamenteridotto al 45% dopo 6 mesi e al 15% dopo 12 mesi, con definitiva estinzionedopo 18 mesi.Impegno di Kerself a far si che Avelar Energy Ltd stipuli un accordoparasociale successivamente all’ottenimento dell’esenzione dall’obbligo diofferta pubblica di acquisto relativo alla rielezione di Leopoldo Franceschininel Consiglio di Amministrazione della Società.Acquisto da parte di Kerself del 40% di DEA S.r.l. detenuto da Luigi Sellaroliper un corrispettivo di Euro 3.500.000 che verrà pagato successivamenteall’Aumento di Capitale e in parte in due rate da pagarsi entro il 31 ottobre2012 e il 31 dicembre 2013.Infine, Kerself ha definito un ulteriore accordo preliminare con Mais S.p.A. chedovrà essere riflesso in atto di transazione definitivo e che è subordinatoall’effettuazione dell’Aumento di Capitale che prevede:a) Riscadenziamento in sei rate del debito di Euro 21.080.000 vantato da MAISS.p.A. nei confronti di Kerself in ragione del prestito obbligazionarioconvertibile deliberato dall’assemblea di Kerself in data 25 febbraio 2008 esottoscritto integralmente dalla stessa Mais S.p.A. e dell’esercizio della putoption concessa concernente le azioni di Helios Technology S.p.A.,unitamente al versamento dei relativi interessi.b) Il pagamento della prima rata successivamente al completamentodell’Aumento di Capitale mentre le altre saranno pagate rispettivamente al31 dicembre 2011, al 30 giugno 2012, al 31 dicembre 2012, al 30 giugno2013, e al 31 dicembre 2013.In relazione agli accordi raggiunti, l’Amministratore Delegato Marco Giorgi, hadichiarato che “questi accordi rappresentano un passo fondamentale del piano dirilancio della società: in primo luogo, infatti, testimoniano la fiducia degli attualiazionisti di minoranza delle Società controllate nel piano e quindi la credibilità stessadel progetto di rilancio, permettono poi alla Società di strutturarsi come Gruppocoeso e organicamente guidato da azionisti e manager con forti competenze disettore e consentirà infine al verificarsi delle condizioni un minor esborso nel 2011 dialmeno 45 milioni di Euro rispetto a quanto previsto dalladalla manovra inizialmentedelineata, da investire in iniziative industriali di sviluppo.”

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet